Un mese di trattative. Dal 2 al 31 gennaio (fino alle ore 20) resta aperta la finestra di calciomercato invernale, la cosiddetta "sessione di riparazione" che le squadre provano a sfruttare per colmare lacune in rosa oppure effettuare cessioni in esubero. Due i colpi top piazzati finora e in attesa di essere formalizzati: il primo è stato Zlatan Ibrahimovic, che torna al Milan (visite mediche fissate per il 2 gennaio, il giorno successivo la presentazione ufficiale); il secondo è stato Dejan Kulusevski, che la Juventus ha strappato all'Inter versando all'Atalanta – detentrice del cartellino – una somma di 35 milioni di euro (più bonus, fino a un massimo di 10). Quali sono le altre trattative più calde? Cosa farà il Napoli che ha bisogno di puntellare la squadra di Gattuso? Come si muoveranno Lazio e Roma? Ecco i movimenti e gli affari delle altre squadre in Serie A per i prossimi 28 giorni.

Inter con 3 colpi in canna: uno per reparto

La delusione per aver perso il duello con la Juventus per Kulusevski (il braccio di ferro riproporrà anche per Tonali del Brescia e Chiesa della Fiorentina) ha caratterizzato gli ultimi giorni dell'anno dell'Inter ma i nerazzurri sono pronti a riprendere la lotta anche per lo scudetto. Quanto al mercato si lavora soprattutto in entrata per arrivare ad Arturo Vidal e Marcos Alonso (con Acuna dello Sporting Lisbona in alternativa all'ex viola) oppure a Matteo Darmian (mai uscito dai radar nerazzurri). Oltre a un centrocampista e a un difensore sulla lista di Conte c'è anche un attaccante: Llorente e Giroud i preferiti.

Milan, dopo Zlatan occhi puntati su un difensore

L'altra metà del cielo di Milano non ha alcuna intenzione di essere da meno. Dopo Zlatan, i rossoneri hanno in mente un colpo per la difesa: si tratta di Todibo del Barcellona. C'è già l'accordo con i catalani ma serve convincere il calciatore. Operazioni in entrata ma anche in uscita: Piatek ha rifiutato di tornare in prestito al Genoa (il polacco è nel mirino nell'Atletico Madrid), Paquetà è un pupillo di Leonardo che lo vorrebbe al Psg.

Napoli molto attivo per gennaio (e per giugno)

Il Napoli ha individuato il centrocampista "di lotta e di governo" da consegnare a Gattuso per restituire un po' di equilibrio alla squadra: è Stanislav Lobotka del Celta Vigo. Slovacco, già in passato accostato agli azzurri, costerà circa 20 milioni di euro (tra parte fissa e bonus). Non è l'unico nome in lizza considerata la necessità di intervenire anche per il ruolo di terzino sinistro in caso di cessione di Ghoulam: i partenopei hanno effettuato un sondaggio con l'Olympiacos per Koutris, ma nulla di più al momento. Amrabat e Rrhamani (quest'ultimo è il calciatore che in A ha recuperato più palloni in stagione) sono operazioni ben avviate già per giugno. Da definire le posizioni di Mertens e Callejon (sul tavolo c'è un'offerta da parte del club oggetto di valutazione) mentre quella di Allan sembra sia chiara (alla luce delle ultime notizie, dovrebbe prolungare il contratto). Quanto a Fabian Ruiz e Koulibaly sono i pezzi pregiati che hanno grandi richieste: il primo dalla Spagna (Real Madrid), il secondo dalla Premier League.

Cutrone torna in A? La Fiorentina lo vuole per l'attacco

Dopo aver lasciato il Milan nell'estate scorsa, il mese di gennaio potrebbe essere la finestra per tornare in Serie A. Per Patrick Cutrone alla Fiorentina sembra cosa (quasi) fatta considerata anche la volontà dello stesso calciatore di chiudere la propria esperienza inglese tra le fila del Wolverhampton. A centrocampo piace Meité del Torino. In difesa il nome sondato è Rojo, argentino del Manchester United.

Roma, tutto su Matteo Politano. Lazio, niente colpi

Juan Jesus, Pastore e Kalinic i nomi dei calciatori in uscita che la Roma proverà a piazzare a gennaio. Dalle loro cessioni dipendono anche gli acquisti in agenda. Il primo nome è Matteo Politano: la Roma potrebbe prenderlo solo a titolo definitivo o con la formula del prestito con obbligo di riscatto (l'Inter non sembra intenzionata a valutare opzioni differenti) per la somma di 20 milioni. Piace molto anche Nandez del Cagliari. Niente colpi, invece, per la Lazio che non toccherà la rosa a disposizione di Simone Inzaghi almeno fino a giugno.