C'è sempre l'ombra dell'esonero per i tecnici dei big club e così anche al Barcellona, Valverde torna a rischiare grosso se non riuscirà a proseguire senza danni il proprio cammino in Champions League e non riuscirà a ribadire l'egemonia del club in Liga. Proprio quando giunge la pausa tornano infatti i rumors attorno alla panchina catalana, fomentati dal brutto pareggio europeo a reti inviolate con lo Slavia Praga che ha rimandato l'approdo agli ottavi di finale.

I rumors dopo il pareggio in Champions

Un colpo a vuoto che difficilmente viene digerito senza rimpianti in Catalogna dove l'obiettivo è vincere sempre e contro tutti. Così il tecnico è sotto osservazione con i nomi dei probabili sostituti che ritornano alla ribalta come lo scorso maggio quando si paventava una rivoluzione sulla panchina azulgrana. Tra i più papabili – e amati dai tifosi del Barcellona – c'è anche Ronald Koeman, attuale commissario tecnico dell'Olanda, ex campione dei blaugrana ha aperto a un eventuale ritorno al Camp Nou nelle vesti di allenatore.

Prima l'Europeo con l'Olanda, poi Barcellona

Non sarà una scelta immediata, ma valutata attentamente a fine stagione anche se al momento la priorità è guidare gli Oranje in occasione di Euro 2020. La nazionale olandese è in testa al gruppo C di qualificazione con la Germania e potrebbe disputare un torneo da protagonista. Koeman ne è saldamente alla guida, conducendo la rinascita di una Nazionale che aveva toccato il fondo negli ultimi due anni, ma il richiamo di Barcellona potrebbe farsi fortissimo la prossima estate e il matrimonio verrebbe solamente rimandato di qualche mese, permettendo al tecnico di chiudere prima l'Europeo.

Il ritorno di Koeman dove ha vinto tutto

In Spagna sono concordi: è uno scenario più che plausibile perchè a Barcellona manca da tempo un ‘condottiero'. Koeman è una leggenda azulgrana. Con la maglia del Barça Koeman ha totalizzato 264 presenze in tutte le competizioni, realizzando 88 gol, vincendo quattro campionati spagnoli, una coppa del Re, tre supercoppa di Spagna, una Coppa Campioni, proprio contro la Samp nel 1991-92, e una Supercoppa europea.