E' stato il colpo dell'estate (almeno fino ad ora): Joao Felix all'Atletico Madrid è costato 126 milioni di euro diventando il giocatore più costoso nella storia dei Colchoneros e il più pagato tra i calciatori portoghesi di sempre. Ancor più di Cristiano Ronaldo del quale, in campo, dovrebbe prenderne il testimone. La trattativa è stata formalizzata ieri con la presentazione in grande stile del giovane attaccante lusitano, esaltato dal mondo Atletico con lo slogan "puro talento".

La presentazione: puro talento tra i talenti

Un'opera d'arte vera e propria tra le opere d'arte. Joao Felix cammina tra i corridoi del Museo del Prado ammaliato dai dipinti del Goya, osserva i capolavori su tela, lui capolavoro in campo, un talento tra i talenti. Poi, si rivolge alla telecamera, sorridendo: "Bienvenido Joao". Questa la presentazione social da parte dell'Atletico che ha spopolato sul web e che ha già acceso le fantasie dei propri tifosi.

Quanto è costato Joao Felix

Dopotutto per i Colchoneros si tratta del fiore all'occhiello di una campagna di rinforzi che sta ridando a Simeone una nuova squadra ancor più attrezzata della precedente. E' arrivato Felipe dal Porto (20 milioni di euro), poi è stato ufficializzato Hector Herrera, a parametro zero, infine è stato prelevato dal Benfica Joao Felix, trequartista portoghese di 19 anni pagato 126 milioni, il costo della clausola rescissoria.

Il dopo Griezmann, nel segno del numero 7

Joao Felix sarà l'erede di Griezmann, indosserà il suo vecchio numero e proverà a rimuoverlo dai ricordi dei tifosi dell'Atletico, che con lui hanno condiviso grandi gioie negli ultimi anni. Joao ha firmato per 7 stagioni e indosserà la maglia numero 7. Per il Piccolo Diavolo il futuro è lontano da Madrid ma non troppo: sta firmando con il Barcellona dove lo attende la corte di Sua Maestà Leo Messi, con cui proverà ad aprire un nuovo ciclo di successi.