L’attaccante della Sierra Leone Mohamed Buya Turay ha sentito un forte dolore al piede dopo il match con il Lesotho. Il calciatore visto il perdurare del dolore ha deciso di farsi visitare da un medico che gli ha spiegato che quel problema è stato prodotto da un oggetto magico, che l’attaccante ha calpestato prima della partita con il Lesotho. Quell’oggetto sarebbe stato lasciato lì volutamente, perché qualcuno avrebbe cercato di danneggiare la sua carriera.

Infortunio al piede per il bomber Buya Turay

Quello di Mohamed Buya Turay non è un nome molto noto, ma le quotazioni di questo attaccante sono in ascesa. Perché Buya Turay ha realizzato 15 gol quest’anno con il Djurgardens, club svedese che dopo 14 anni è tornata a vincere il campionato. E parecchie squadre hanno iniziato a seguirlo con attenzione. Ora però la sua carriera rischia di avere uno stop per via di questo particolare infortunio al piede. Intervistato dalla BBC, il bomber ha raccontato la sua versione dei fatti sull’infortunio occorsogli:

Contro il Lesotho non ho fatto contrasti particolarmente duri e non mi hanno fatto tanti falli. Ho iniziato a sentire dolore al piede in albergo. Così ne ho parlato con il fisioterapista della squadra che non riusciva a capire cosa avessi, e intanto il dolore aumentava col passare delle ore.

Il responso del medico di famiglia di Buya Turay

Giustamente Buya Turay si è preoccupato ed ha deciso di andare dal suo medico che gli ha dato un responso inaspettato. Il dottore gli ha detto che lui ha colpito un oggetto spirituale lasciato appositamente al campo d’allenamento e ha aggiunto che se fosse andato in ospedale la sua carriera sarebbe stata a rischio:

Quando il dolore si è esteso a tutta la gamba, ho chiamato i miei parenti e mi hanno portato dal medico di famiglia, che ha detto che per lui l'infortunio era dovuto al fatto che avessi calpestato un oggetto spirituale al campo d'allenamento, messo lì da una persona che voleva lo calpestassi per distruggermi la carriera. Il medico mi ha anche detto che se fossi andato in ospedale servendomi della medicina convenzionale sarei stato costretto a ritirarmi. So chi è stato a farmi questo ma non farò il nome. Posso però dire che non resterà in libertà.