Il luogo dell’incidente mortale (nella foto di @WRadioec il bus dei tifosi)
in foto: Il luogo dell’incidente mortale (nella foto di @WRadioec il bus dei tifosi)

Dodici morti e 30 feriti, una tragedia che ha scosso il mondo del calcio dell'Ecuador. E' questo il bilancio dell'incidente spaventoso nel quale è rimasto coinvolto un autobus che trasportava i tifosi del Barcelona Sporting Club, la formazione più popolare del Paese. Lo schianto è stato fatale, la dinamica del sinistro viene ricostruita in queste ore dagli agenti e dai soccorsi arrivati sul luogo dell'impatto. Uno spettacolo tremendo è quello che s'è presentato ai loro occhi considerato che – come si evince da alcune foto pubblicate in Rete – c'erano cadaveri sbalzati fuori dall'abitacolo del pullman, altri incastrati tra le lamiere del veicolo adagiato su un fianco ai bordi della carreggiata dopo la carambola.

Quando e dove è avvenuto l'incidente. In base alla ricostruzione fatta e alle prime notizie filtrate dai media locali, l'incidente s'è verificato intorno alle 21.30 di domenica scorsa, lungo la strada Cuenca-Molleturo. Il convoglio stava riportando a casa il gruppo di sostenitori che aveva seguito in trasferta (nella città meridionale di Cuenca) la squadra del cuore reduce dal pareggio per 1-1 contro il Deportivo. Sembrava un tranquillo viaggio di rientro verso Guayaquil, dove ha sede il club, fino a quando l'autobus non ha improvvisamente sbandato per cause ancora da accertare. A dare l'annuncio di quanto accaduto su Twitter è stato José Francisco Cevallos, presidente del Club del Barcelona, governatore della provincia di Guayas e anche ex portiere della nazionale ecuadoregna.

Il bilancio finale dell'incidente è di 12 vittime e 30 feriti. Stiamo facendo il possibile per riportare rapidamente i corpi a casa.