Non è certa la presenza di Mario Balotelli domani sera contro la Fiorentina e a confermarlo è Eugenio Corini nella conferenza stampa che precede la gara con la Viola di Vincenzo Montella. L'allenatore delle Rondinelle ha parlato del suo attaccante e del problema che lo affligge da qualche giorno:

Anche lui avrebbe preferito giocare, ma il calendario è così e ti mette davanti 3 partite in sei giorni. Dobbiamo solo lavorare per prepararci al meglio. Ha avuto un piccolo problema al ginocchio, nei giorni scorsi ha fatto delle terapie. Valuterò per bene chi schierare, la Fiorentina lavora bene la palla dunque ho bisogno di giocatori con determinate caratteristiche. A me piacciono i giocatori generosi che lavorano per la squadra.

Ieri Montella in maniera ironica aveva dichiarato che avrebbe preferito non avere SuperMario in campo nel Monday Night e, probabilmente, sarà così ma Corini ha replicato così:

La battuta di Montella ci sta. Anche loro hanno recuperato un ottimo elemento come Chiesa dopo l’infortunio che ha avuto in Nazionale, anche noi pensavamo ad un suo stop più prolungato. È importante fare punti in casa, negli ultimi match è mancato un pizzico di fortuna. Veniamo da tre sconfitte consecutive, vogliamo regalare al pubblico una vittoria, ce la metteremo tutta.

Il club lombardo non gioca da tre settimane, anche a causa dello slittamento della sfida con il Sassuolo per la morte del presidente Squinzi, e contro la Fiorentina oltre al dubbio Balotelli sono sicure le assenze di Martella, Tremolada, Ndoj, Torregrossa e Magnani. Non proprio una situazione comoda da gestire.

Corini: Importante far bene in casa

Infine sulla sfida di lunedì sera contro la Fiorentina Corini ha dichiarato:

È importante far bene in casa. Veniamo nonostante tutto da tre sconfitte consecutive e vogliamo regalare una vittoria al pubblico, ce la metteremo tutta. Vediamo come la squadra reagirà dopo questa lunga sosta, sarà il campo a rispondere.