C'è più serenità in casa Inter dopo la vittoria di Bologna arrivata in rimonta e che ha permesso ai nerazzurri di continuare a restare in scia della capolista Juventus. Con la Champions League che si avvicina e la trasferta di Dortmund che appare come un guado da attraversare ad ogni costo, Antonio Conte oltre alle sensazioni positive dal campo, ha ricevuto anche notizie confortanti dall'infermeria. Per la sfida al Borussia Stefano Sensi – già convocato col Bologna – potrebbe partire dal primo minuto per risistemare la mediana e permettere ad alcuni compagni di tirare il fiato.

Un ritorno importante perché l'ex Sassuolo prima dello stop era tra i migliori in assoluto nella mediana nerazzurra e la sua assenza ha messo l'Inter in difficoltà tanto che sono servite un paio di partite per ritrovare tempi ed equilibri di gioco. Adesso, però, il centrocampista che s'infortunò durante la partita contro la Juventus è tornato a disposizione al 100 per cento e potrà dare il proprio contributo in Europa.

Sensi e gli altri recuoperati

In vista del match di Champions League che potrebbe riaprire i giochi qualificazione in caso di successo nerazzurro, Antonio Conte recupera diversi giocatori, anche se non tutti ancora in perfette condizioni fisiche. Oltre a Sensi, ci sarà anche Ranocchia che tornerà in panchina e al suo fianco ci dovrebbe essere D'Ambrosio convalescente dalla frattura al dito del piede. L'esterno non sente più fastidio nella corsa e negli allunghi ma deciderà Conte come utilizzarlo.

Stesso discorso per Asamoah, altro esterno fedelissimo di Conte che ha un problema al ginocchio, motivo per cui nelle ultime uscite non ha giocato moltissimo. L'intento è quello di preservarlo e utilizzare il più possibile il riposo e le cure in fisioterapia. Unico costante assente, ma si sapeva da tempo, resta dunque Alexis Sanchez, anche se in attacco con Lukaku e Lautaro non si sente la mancanza, così come grazie ad Esposito fin qui positivo quando è stato chiamato in campo.

Con quale formazione l'Inter sfiderà il Dortmund

L'Inter che per continuare a sperare negli ottavi di Champions deve tornare da Dortmund con un risultato positivo, possibilmente un successo per poi giocarsi il tutto per tutto nelle ultime due gare, contro lo Slavia (a Praga) e con il Barcellona (a Milano). Per la trasferta tedesca non ci dovrebbero essere comunque grandi dubbi sui titolari: c'è Biraghi pronto a sostituire Asamoah, Candreva che partirà da titolare al posto di Lazaro, Sensi pronto a schierarsi in mediana con Barella e Brosovic, mentre in attacco la coppia Lukaku-Lautaro è di quelle intoccabili.