Ho grande rispetto per quanto hai raggiunto nella tua carriera calcistica, ma quello che hai fatto è vergognoso.

Sono parole forti quelle usate da Aleksandre Karapetyan, attaccante della nazionale armena, nei confronti di Leonardo Bonucci. Questo messaggio è apparso in una stories di Instagram del calciatore del PFK Soči perché secondo Karapetyan il capitano dell'Italia avrebbe simulato una gomitata in occasione del fallo che ha portato al suo secondo giallo e alla conseguente espulsione.

Il riferimento del numero 20 armeno è all'azione che ha portato al suo allentamento dal terreno di gioco al 46′ del primo tempo della sfida tra Armenia e Italia, valida per le qualificazioni a Euro 2020, e il risultato era di 1-1. Secondo Karapetyan il calciatore della Juventus avrebbe simulato di aver ricevuto un colpo in faccia e, così facendo, ha indotto l'arbitro ad ammonirlo per la seconda volta e dunque a mandarlo anzitempo negli spogliatoi. Un vero e proprio "J'accuse" da parte del giocatore classe 1987 nato a Tbilisi nei confronti del centrale azzurro che, in soldoni, è stato etichettato come un ‘simulatore'. Tra l'altro il calciatore italiano è stato tirato in causa con tanto di tag e adesso non ci resta che vedere se ci sarà la risposta del capitano della Nazionale o tutto scivolerà via liscio.

In dieci contro undici per tutto il secondo tempo, l'Armenia ha subito due reti nella parte finale del match e ha dovuto arrendersi alla Nazionale Italiana di Roberto Mancini dopo una gara piuttosto attenta e giocata con grande agonismo. Karapetyan aveva segnato il gol del temporaneo vantaggio armeno con un bel diagonale dai 16 metri dopo un contropiede fulminante ma dopo è diventato il protagonista negativo per la sua squadra, avendo lasciato in 10 i suoi compagni, e questa cosa non è andato proprio giù alla punta armena.

Bonucci già al centro di polemiche contro l'Atletico

Il difensore della Juventus e della Nazionale Italiana era già finito al centro di discussioni durante e dopo la gara valida per gli ottavi di finale di Champions League contro l'Atletico Madrid per aver finto d’aver preso un colpo sul viso: una volta a terra Bonucci si mise le mani sul volto sbirciando cosa stesse accadendo. Tutto è avvenuto in occasione della rete dell'1-0 di José Gimenez. L'arbitro non ha abbocca e si rivolse al difensore e gli dice ‘stand up' ("alzati").