L'Inter stoppata dall'Atalanta e sorpassata dalla Juventus in vetta (bianconeri a +2 grazie alla vittoria dell'Olimpico) resta la candidata numero uno per la conquista dello scudetto. La squadra di Conte è trascinata dai gol di Lukaku e Lautaro, dall'intesa della coppia gol che mescola potenza e dinamismo. Il belga e l'argentino: il primo è stato voluto fortemente dal tecnico attuale, il secondo ha preso poco alla volta il posto di Mauro Icardi fino a esplodere con la partenza del connazionale. Quante possibilità hanno i nerazzurri per scucire il titolo dalla maglia della "vecchia signora"? Nulla è compromesso, nonostante il gap conceda alla formazione di Sarri un leggero vantaggio.

Il pareggio in casa contro i bergamaschi resta un nervo scoperto, ne sa qualcosa anche un tifoso vip dell'Inter. Paolo Bonolis, conduttore tv, non fa mistero delle proprie perplessità nell'intervista a Rai Radio 2. Dubbi non legati alla squadra di Conte ma a quanto combinato dalla Roma nel posticipo di domenica sera.

Abbiamo perso due punti contro la Roma che a inizio partita ha fatto all’Inter gli stessi regali fatti alla Juventus – ha ammesso Bonolis nell'intervista radiofonica -. Solo che i bianconeri ne hanno approfittato mentre noi no.

Una rosa "pazzesca", è questo l'aggettivo che Bonolis usa quando definisce il gruppo a disposizione di Sarri. Juventus davanti a tutti ma alle spalle dell'Inter c'è un avversario da cui guardarsi. Quale? Facile facile la risposta…

La Juve ha una rosa pazzesca e alla fine le partite le riesce a risolvere – ha aggiunto Bonolis -. Poi c’è la Lazio che è una bella piaga… la squadra di Simone Inzaghi gioca bene, è in salute e in questo momento le riesce tutto. Noi facciamo il nostro dovere, con l'Atalanta l'abbiamo scampata… Conte sta facendo un gran lavoro, diciamo che se riusciamo a limitare infortuni e squalifiche ce la possiamo giocare.