Autogol e -2 per il centrocampista che poi si rifa siglando il rigore dell'1-2.

Gara spettacolare tra Torino e Bologna per il secondo anticipo del sabato. Sette gol in totale, due annullati dal VAR in una partita infinita per le interruzioni richieste per la moviola. Alla fine vince il Bologna che mette in campo la determinazione e la voglia del proprio allenatore Mihajlovic che riesce ad avere la meglio sulla sua ex squadra. Pulgar apre le marcature, con un autogol, poi il pareggio di Poli, quindi il raddoppio ancora di Pulgar su rigore e infine la rete di Orsolini prima del raddoppio firmato da Izzo. Bologna cxhe esce dalla zona retrocessione, Torino che perde l'aggancio alla Roma.

Pronti via, Toro a segno

Per i granata un'occasione d'oro per accorciare sul gruppo che lotta per un posto in Europa. Match casalingo contro il rinato Bologna di Mihajlovic che lotta per la salvezza ma con i pronostici per i padroni di casa. Che però subito vivono un brivido freddo quando al 3′ minuto di gioco subiscono il gol dei rossoblù, poi annullato per fuorigioco. Una scossa che sveglia subito il Toro in vantaggio qualche minuto dopo su un tentativo di Ansaldi poi deviato nella propria porta da Pulgar.

Bologna in difficoltà, infortunio a Dzemaili

Una volta in vantaggio i padroni di casa non forzano i ritmi e pensano a tenere lontano il Bologna dalla propria area di rigore. La gara non offre grandi emozioni, con il Bologna che prova a mantenere il possesso palla in attesa di trovare un varco nell'attenta difesa granata. Al 22′ per Mihajlovic arriva anche il cambio obbligato per un infortunio a Dzemaili, sostituito da Andrea Poli.

Ribaltone Bologna: Pioli e Pulgar

L'intuizione del serbo è perfetta. Qualche istante più tardi è proprio l'ex rossonero a segnare di testa la palla del pareggio. Poco prima, il Torino aveva recriminato per un rigore su Zaza non ravvisato da parte di Mariani che ha fatto proseguire l'azione. Il pareggio rilancia il Bologna che al 33′ usufruisce a sua volta di un penalty, concesso dopo l'avviso del VAR: Pulgar, si fa perdonare, e dal dischetto segna la rete del 1-2

Ancora un gol annullato al VAR

A inizio ripresa Mazzarri cambia e alza il baricentro: Iago al posto di Baselli per un maggior peso offensivo ma ancora una volta è il Bologna ad essere più pragmatico: al 58′ i rossoblù passano ancora una volta per la rete che chiude il match. Non fosse per il ricorso al VAR: gioco fermo per 4 minuti e rete annullata a Sansone per fuorigioco e ritorno al 2-1 iniziale.

Orsolini chiude il match

Per pochissimi istanti perché la ‘garra' degli uomini di Mihajlovic non si esaurisce e il 3-1 arriva in modo regolare grazie ad Orsolini: al 65′ i felsinei chiudono virtualmente il match contro un Toro troppo arrendevole.

Finale incandescente

Il finale è incandescente, il cuore granata finalmente esce e quando il Bologna resta in 10 per l'espulsione di Lyanco le speranze del Torino rinascono: all'89' Izzo accorcia le distanze dando vita alla rimonta ma tutto si frantuma quando anche i padroni di casa restano in 10 per il doppio giallo ad Aina. E finisce con il trionfo sofferto del Bologna