Ci pensa il sinistro di Orsolini. A pochi secondi dalla fine l'esterno offensivo ha regalato un pareggio importantissimo al Bologna che sembrava ormai sfuggito nel derby dell'Appenino contro la Fiorentina. Il goal del numero 7 rossoblù ha pareggiato quello altrettanto bello di Benassi e non ha permesso a Beppe Iachini di bagnare con i 3 punti l'esordio sulla panchina della Viola. Due bellissimi goal al Dall'Ara per un match che ha regalato spunti interessanti, con i toscani che avevano sfruttato un'invenzione per portarsi in vantaggio ma hanno gestito male il finale di gara.

Super gol di Benassi, la Viola vuole i 3 punti

Dopo una prima fase piuttosto incerta ed equilibrata, ecco un tiro dal limite di Chiesa e un gol annullato, giustamente, a Palacio per fuorigioco ma è stata la Fiorentina a sfruttare al meglio la giocata di un singolo per trovare il goal del vantaggio: al 27′ Marco Benassi ha raccolto una respinta della difesa rossoblù e ha battuto Skorupski con un destro che ha baciato il palo e si è infilato in rete. Per la prima volta in questa stagione il centrocampista cresciuto nelle giovanili dell'Inter è finito nel tabellino dei marcatori.

Il Bologna reagisce e Orsolini ci mette la firma: finisce 1-1

La squadra di Sinisa Mihajlovic ha cercato la via del pareggio con diverse soluzioni, difatti il tecnico serbo nella ripresa ha inserito Santander, Skov Olsen e Svanberg, ma i rossoblù non sono stati abbastanza cattivi  davanti a Dragowski in pià di un'occasione e in qualche caso hanno lasciato campo per il contropiede viola ma era inevitabile. Quando tutto sembrava finito ecco la perla del campione: Riccardo Orsolini si è preso la responsabilità di calciare un calcio di punizione da posizione defilata e ha infilato il portiere viola sul primo palo facendo esplodere il Dall'Ara. Il fallo da cui è nato il tiro del pareggio se l'è procurato Santander con un'azione di pressing su Pezzella, apparso alquanto in difficoltà nella gestione del momento.

Dopo le quattro sconfitte e il pareggio nelle ultime cinque gare, la Fiorentina non riesce a portare a casa 3 punti che sembravano in cascina fino a pochi secondi dalla fine e sono dieci partite che subisce sempre gol: c'è molto lavoro da fare per Iachini, soprattutto a livello mentale, e ormai la vittoria manca dal 30 di ottobre. Altra gara ripresa nel finale per il Bologna, proprio come era accaduto nel derby contro il Parma, che dimostra grande carattere e diversi modalità di poter fare male agli avversari fino all'ultimo secondo. Quarto risultato utile nelle ultime cinque gare per i rossoblù.

Il tabellino di Bologna-Fiorentina

BOLOGNA (4-2-3-1): Skorupski; Tomiyasu, Bani, Danilo, Denswil (31′ s.t. Skov Olsen); Poli (13′ s.t. Santander), Medel (38′ s.t. Svanberg); Orsolini, Soriano, Sansone; Palacio. All. Mihajlovic.
FIORENTINA (3-5-2): Dragowski; Milenkovic, Pezzella, Caceres; Lirola, Benassi, Pulgar, Castrovilli (45′ s.t. Ceccherini), Dalbert (37′ s.t. Venuti); Chiesa, Vlahovic (22′ s.t. Boateng). All. Iachini.
ARBITRO: Valeri di Roma.
RETI: 27′ p.t. Benassi (F), 94′ s.t. Orsolini (B).