La trattativa è stata chiusa giorni fa ma adesso è arrivato anche il momento ufficiale per Musa Barrow di parlare da giocatore del Bologna. Un accordo tra i  rossoblù e l'Atalanta che non ha visto intoppi e ha permesso alla punta di volare in Emilia dove lo aspetta una maglia da titolare e Sinisa Mihajlovic che si aspetta grandi cose dall'attaccante in uscita dalla Dea.

La formula vincente

L'Atalanta però non ha voluto privarsi del tutto del giovane che in ottica futura è un investimento tecnico ed economico e con il Bologna ha trovato la soluzione che ha soddisfatto tutti per gennaio: prestito per diciotto mesi, con obbligo di riscatto a 13 milioni di euro più altri 6 di bonus legati al suo rendimento. ‘Obbligando' Barrow a rendere di più in campo per la gioia dei tifosi rossoblù e delle casse bergamasche.

Sono molto contento di essere al Bologna, ho deciso di venire qui per avere più continuità. Posso giocare in tutte le posizioni dell’attacco. Gasperini è come un padre per me, ha capito la mia scelta

Barrow e l'Atalanta: 40 presenze e 4 gol

Per Barrow si tratta del primo grande trasferimento alla ricerca del grande salto di qualità in Serie A. A Bergamo ha fatto più panchine che minuti in campo, una situazione che per il 21enne era insostenibile poter prorogare fino a fine stagione. Cresciuto nelle giovanili nerazzurre dove ha iniziato a giocare nel 2016, Barrow è entrato in prima squadra l'anno successivo, per volontà di Gasperini. In totale con la Dea ha giocato 40 presenze e fatto 4 gol. 

Il video virale della presentazione

Al momento dell'ufficialità di Barrow al Bologna, è diventato virale un video divertente della società rossoblù sui social. Sul divanetto del centro tecnico di Casteldebole due giocatori rossoblù (Riccardo Orsolini e Gabriele Corbo) si sfidano alla playstation e decidono di acquistare l’attaccante. «Quanto gli diamo?», «Chiedi all’ad Fenucci», scherzano i due rossoblù con i joystick in mano, e a trattativa chiusa, tra i due sul divano sbuca proprio Musa Barrow