La sfortuna perseguita Luca Antei. Il difensore del Benevento si è rotto il legamento crociato e per lui è la terza volta in carriera dopo il 2012 e il 2015: la sua stagione è finita. Il calciatore classe 1992 si è fatto male nel secondo tempo della gara contro l'Ascoli di domenica 29 dicembre, vinta per 4-0 dai ragazzi di Filippo Inzaghi. La diagnosi è stata impietosa e il centrale cresciuto nelle giovanili della Roma deve già dire addio alla seconda parte dell'annata. Come già anticipato, per Antei si tratta della terza rottura del crociato in una carriera: la prima volta nel 2012, quando vestiva la maglia del Grosseto; e la seconda nel 2015, quando era un calciatore del Sassuolo. Nel mezzo c'è anche la rottura del tendine d'Achille del 2017, quando già militava nel Benevento.

Si tratta di un infortunio dai tempi di recupero lunghissimi e, nel frattempo, Antei potrà solo fare il tifo per i propri compagni, che certamente vorranno proseguire l'incredibile cavalcata verso la Serie A anche per lui.

Il comunicato del Benevento

Questo è il comunicato che il club sannita ha pubblicato sul proprio sito ufficiale:

Il Benevento Calcio comunica che l'atleta Luca Anteialla presenza del medico sociale dott. Stefano Salvatori, sarà sottoposto, in data 17 gennaio 2020, ad operazione di ricostruzione artroscopica del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro presso la clinica Hocrum di Innsbruck diretta dal Prof. Christian Fink. Il calciatore inizierà già nei prossimi giorni un percorso fisioterapico-riabilitativo in preparazione dell'intervento chirurgico. I tempi di recupero sono stimati intorno ai 7-8 mesi.