Il Benevento ha iniziato malissimo la sua prima stagione in Serie A. Cinque partite e cinque sconfitte. Nelle ultime due partite i giallorossi hanno incassato complessivamente dieci gol (sei dal Napoli e quattro dalla Roma). Il bilancio è pessimo: zero punti, un gol fatto (il 20 agosto nella prima giornata) e quattordici subiti. Baroni per ora ha salvato la panchina, ma il presidente Vigorito vuole ovviamente un cambio di rotta repentino. I tifosi intanto si affidano alle preghiere, e invocano l’aiuto di Padre Pio.

I tifosi del Benevento chiedono l'aiuto di Padre Pio.

Alla vigilia del derby con il Napoli, alcuni tifosi delle ‘Streghe’ hanno voluto ricordare a tutti che San Gennaro, patrono di Napoli, è nato a Benevento. L’aiuto dall’alto non è arrivato e le preghiere non sono state accolte perché la squadra di Sarri ha vinto addirittura per 6 a 0. Nel corso del match con la Roma è stato avvistato sugli spalti uno striscione in cui c’era scritto: “Padre Pio salvaci tu”. Nemmeno con la squadra di Di Francesco è andata bene, perché Dzeko si è divertito e la Roma si è imposta per 4-0. Padre Pio era nato a Pietrelcina, a una manciata di chilometri da Benevento, e ora i sostenitori della squadra neopromossa si rivolgeranno a lui per avere un aiuto nella corsa alla salvezza.

Crotone-Benevento decisiva per Baroni.

Marco Baroni, grande artefice della storica promozione, potrebbe essere esonerato se il Benevento non riuscirà a fare risultato nemmeno contro il Crotone. Il tecnico è stato confermato dopo il k.o. con la Roma dopo una lunga riunione con il d.s. Di Somma e il presidente Vigorito. Ma un altro passo falso, contro una concorrente diretta per la salvezza, potrebbe essere fatale per l’ex difensore, che ha iniziato malissimo il campionato. Per ora l’unico nome che si fa per l’eventuale sostituzione di Baroni è quello di De Zerbi, che nella scorsa stagione ha guidato per qualche mese il Palermo.