La sfida tra Russia e Belgio vinta dai Diavoli Rossi, non era decisiva ai fini della qualificazione di entrambe le squadre al prossimo Europeo: già conquistata prima del match giocato a San Pietroburgo. Eppure il match ha fatto parlare di sé e non solo per il gol di Romelu Lukaku e per l'infortunio (non grave) di Dries Mertens. Ad accendere un faro sui novanta minuti giocati in Russia, è stato anche l'incredibile errore che ha visto protagonista il difensore belga Dedryck Boyata.

Il ventottenne giocatore dell'Hertha Berlino è finito nel mirino dei social, per l'incredibile gaffe di cui a quanto pare la panchina belga e lo stesso direttore di gara non si sono accorti. Il difensore è infatti entrato ad inizio ripresa, indossando la maglia numero 23 (con tanto di cognome dietro le spalle) di Michy Batshuayi, mantenendo però il proprio numero 4 sui pantaloncini.

Le maglie sbagliate della Germania

Un episodio singolare e curioso, nato probabilmente dal fatto che il distratto difensore era seduto a fianco di Batshuayi in panchina, che è durato giusto una decina di minuti prima dell'intervento dello staff belga che ha lanciato a Boyata la sua maglia da indossare. Il tutto prima dell'ingresso sul terreno di gioco proprio dello stesso attaccante del Chelsea.

Una gaffe clamorosa, arrivata a pochi giorni da un altro episodio curioso questa volta capitato a due giocatori della nazionale tedesca. Prima del match giocato con le nuove divise della squadra di Loew contro la Bielorussia, le divise di Hector e Waldschmidt sono andate in vendita con i nomi scritti in modo errato: un errore che ha costretto l'Adidas, sponsor tecnico della Germania, a ritirarle immediatamente dal mercato.