Negli ultimi anni il Bayern Monaco si è trovato già lontano dal vertice, lo scorso anno è stato a nove punti dal Borussia, anche se poi alla fine il titolo lo ha vinto. Questa stagione, che sarà l'ultima in società di Hoeness e Rummenigge, sembra nata sotto una cattiva stella e sta proseguendo negativamente. Kovac è andato via, un successore reale ancora non è stato trovato. Flick sarà il tecnico nelle prossime due partite. E l'ex assistente del c.t. Loew ha fatto sapere che Lewandowski prima o dopo dovrà finire sotto i ferri.

Operazione all'inguine per Lewandowski

Già privo dei difensori Sule e Lucas Hernandez, il Bayern rischia di perdere per parecchio tempo anche Lewandowski, Il polacco è stato l'unico a salvarsi in questo difficile avvio di stagione, 20 gol segnati in 16 partite stagionali, sempre a segno in Bundesliga e in Champions. Il tecnico ad interim Flick nella conferenza della vigilia del match con l'Olympiacos ha detto che il bomber polacco dovrà sottoporsi a un'intervento per risolvere un problema all'inguine. L'operazione non va fatta con urgenza, lo stop sarà breve, al massimo di due settimane. Le parole di Flick, che da giocatore ha vinto quattro volte la Bundesliga con il Bayern:

Non avverte alcun dolore, ma il problema c'è e toccherà a lui decidere quando fermarsi, noi rispetteremo la sua scelta.

Tuchel dice no al Bayern

A caccia di un tecnico il club bavarese. Kovac è andato via domenica. I dirigenti hanno già ricevuto un paio di no: il primo di ten Hag, olandese dell'Ajax, l'altro di Tuchel, che non vuole lasciare in corsa il PSG. Mourinho e Allegri, altri nomi in lizza, sembra vogliano attendere la prossima stagione. E poi c'è Pochettino, sogno del Bayern e in bilico al Tottenham. Difficile pensare che possa cambiare squadra a stagione in corsa, così restano in ballo i nomi di Heynckes, Rangnick e Wenger.