Il calcio ha bisogno di nuove fonti di reddito, è per questo che siamo qui. È diventato un'industria.

Ernesto Valverde non gradisce il nuovo format della Supercoppa di Spagna, che si sta svolgendo in questi giorni a Jeddah in Arabia Saudita, e nella conferenza stampa che precede la semifinale contro l'Atletico Madrid. Il tecnico del Barcellona ha confessato, senza mezzi termini, di preferire l'antico format con gara di andata e ritorno d'estate tra le vincitrici di Liga e Copa del Rey e non questa nuova idea della "Final Four".

Si è partiti questa sera con Valencia-Real Madrid e domani sarà la volta della squadra catalana contro l'Atletico di Diego Pablo Simeone. Pare che da questa trasferta in Arabia Saudita i Blancos e i blaugrana incasseranno quasi 7 milioni a testa ma a Valverde non interessa e resta critico in merito a questo nuovo format: "Non è la stessa cosa rispetto a giocare in Spagna. È un formato tutto nuovo a cui non eravamo abituati, dobbiamo trovare la chiave per risolverlo".

Valverde: Vidal? È qui con noi e conto su di lui

In conferenza stampa si è parlato di mercato e non poteva mancare il riferimento ad Arturo Vidal. Il centrocampista cileno è sempre nel mirino dell'Inter ma Valverde non ha nessuna intenzione di privarsi di lui:

È con noi e conto su di lui, domani andrà in campo o in panchina. Come non parliamo dei giocatori delle altre squadre, non commentiamo l'interesse degli altri club verso i nostri calciatori.

Poche ore fa l'emittente RAC1 ha svelato che durante le sei ore di volo dalla Spagna verso l'Arabia Saudita l'ex calciatore di Juventus e Bayern Monaco sarebbe stato al centro delle attenzioni dei compagni e i senatori dello spogliatoio, da Jordi Alba a Messi, avrebbero provato a convincerlo a rimanere a Barcellona. Il presidente Josep Bartomeu avrebbe chiesto a Vidal di riconsiderare la sua posizione ma non è dato sapere altro. Di certo, queste notizie non sono confortanti per l'Inter.