L'esonero di Valverde ha creato molte discussioni, perché l'ex tecnico ha vinto due campionati spagnoli (su due) e ha lasciato il Barcellona al comando della Liga, in fondo siamo già a metà stagione e si poteva forse dar vita all'avvicendamento a fine campionato. Quique Setién ha esordito contro il Granada, vincendo solo per 1-0. Ma il Barcellona di Setién è già da record.

Il Barcellona di Setién è già da record: tra passaggi e possesso

Soffermandosi solo sul risultato c'è quasi da essere delusi, soprattutto si è tifosi del Barcellona, che grazie al solito gol di Leo Messi ha piegato il Granada, una squadra di medio-bassa classifica. Ma dietro all'1-0 c'è di più. Perché con l'ex tecnico del Betis il Barcellona è ritornato a giocare in modo diverso, è tornato all'antico ed ha riportato all'indietro l'orologio, esattamente ai tempi di Pep Guardiola, e anche del compianto Tito Vilanova. Il Barcellona contro il Granada ha fatto 1002 passaggi e ha avuto un possesso palla dell'82,6%. Non rappresentano entrambi dei record assoluti. I dati ‘Opta' ricordano che nel 2011 il Barcellona di Guardiola raggiunse l'84% contro il Racing Santander. Con Valverde la media era del 64%.

1002 passaggi per il Barcellona, ma non è record assoluto

Mentre in due occasioni dal 2005-2006 in poi i catalani avevano superato i 1000 passaggi, una volta con Guardiola in panchina (maggio 2011, contro il Levante) e una con Vilanova (nel novembre 2012). Il traguardo dei 1000 passaggi in una partita lo hanno superato anche il Bayern di Guardiola (1109, record assoluto nel 2014), il Bayer Leverkusen e il Manchester City, ovviamente guidato dal tecnico catalano, che resta il maestro del possesso palla, anche se oggi il calcio sembra andare verso un'altra tipologia di gioco, il metodo Klopp sta prendendo il sopravvento.