È stata l'estate dei certificati  medici e di di tutte queste "infantili" scuse da parte dei calciatori che volevano cambiare casacca a tutti i costi. Ne abbiamo viste di tutti i colori e, a distanza di qualche settimana, c'è qualcuno che ammette di aver forzato la situazioni per poter cambiare maglia: Ousmane Dembelé ha confessato apertamente di aver saltato gli allenamenti con il Borussia Dortmund per forzare il trasferimento al Barcellona.

Il calciatore francese in un'intervista al quotidiano catalano Sport, senza alcun pudore o vergogna, ha parlato a ruota libera del suo operato nei confronti dell'ex club ma si è giustificato dicendo che era l'unica carta a sua disposizione per poter approdare in blaugrana

Ero tranquillo. Era una questione di trattativa tra il Barcellona e il Borussia. Sapevo che avrei dovuto avere pazienza. Ho deciso io di non presentarmi più agli allenamenti. Non volevo andarci e ho cercato una scusa per non andarci. Se la trattativa non fosse andata bene, e io non avessi fatto di tutto per andare al Barcellona, ora starei rimpiangendo il fatto di non essere qui.

Dembelé: Sono impressionato.

"Sono impressionato". Il nuovo acquisto del Barcellona ha apprezzato i primi giorni e ha confessato di non essere arrivato prima in Spagna "perché avevo bisogno di giocare, di crescere". Il francese ha poi precisato: "Nessuno mi chiede di essere il nuovo Neymar. Lui è una stella, io ho solo 20 anni".

Football Leaks rivela l'ingaggio di Dembele: fino a 20 milioni a stagione.

Secondo il sito che ha spesso regalato importanti rivelazioni legate al mondo del calcio, il nuovo calciatore del club blaugrana potrebbe percepire una cifra ben più alta dei 9 milioni dichiarati al momento della firma. Football Leaks rivela che il suo stipendio potrebbe invece salire fino a 20 milioni di euro all'anno grazie ad una serie di bonus inseriti nel contratto.