L'Atletico Madrid batte il Barcellona in una semifinale di Supercoppa di Spagna ricca di emozioni. La squadra di Simeone nella cornice del King Abdullah Sports City Stadium di Jeddah in Arabia Saudita ha ribaltato lo svantaggio di 2-1 (gol di Messi e dell'ex Griezmann, dopo la rete di Koke), grazie a Morata e Correa. Ora i Colchoneros affronteranno in un derby incandescente  il Real Madrid (che ieri ha battuto il Valencia) nella finale della Supercoppa in programma domenica 12 gennaio.

Monologo del Barcellona nel primo tempo, ma Koke porta avanti l'Atletico

Il primo tempo è un monologo del Barcellona, che con il palleggio spinge i Colchoneros nella propria metà campo. Nonostante il possesso palla superiore al 60% la formazione catalana non riesce a sfondare il muro difensivo degli avversari con Messi (il più pericoloso dei suoi) disinnescato da Oblak. Si va così all’intervallo sullo 0-0 con qualche scintilla di troppo con protagonisti soprattutto Suarez e un inaspettatamente nervoso Messi, con tanto di faccia a faccia con Joao Felix. Simeone cambia inserendo Koke per Herrera e viene premiato in avvio di ripresa. Il neoentrato a sorpresa al 46’ porta avanti i suoi approfittando dell’assistenza dell’ex obiettivo del Milan Correa.

Il tocco con il braccio di Messi nella rete annullata col Var
in foto: Il tocco con il braccio di Messi nella rete annullata col Var

Messi pareggia e raddoppia, ma fa i conti col Var

Lo svantaggio infiamma il Barcellona che aumenta ulteriormente i giri. Passano 5’ e arriva il pareggio targato Messi: Vidal (la sua presenza in campo spegne definitivamente le speranze di mercato dell’Inter) serve Suarez, abile a far la sponda per il 10 che prende la mira e di destro fulmina Oblak. Passano 10’ e Messi cala il bis dopo una splendida iniziativa individuale. L’argentino però non fa i conti col Var: controllo sul monitor a bordo campo per il direttore di gara che annulla per un tocco di braccio dell’attaccante.

Griezmann firma il gol dell'ex ed illude il Barcellona

È solo il preludio al gol del sorpasso blaugrana che arriva al 62’ con Griezmann abile a ribattere in rete un super intervento di Oblak su Suarez. Il grande ex non esulta per quello che è il primo gol contro la sua ex squadra. L'Atletico non riesce a reagire, e il Barcellona ha vita facile. Ad un quarto d'ora dal termine ecco il tris segnato da Piqué su un super assist di Vidal. Festa grande per gli uomini di Valverde, che però dura poco: nuovo controllo Var e secondo gol annullato per posizione irregolare del cileno.

Il gol annullato col Var a Vidal per posizione di fuorigioco
in foto: Il gol annullato col Var a Vidal per posizione di fuorigioco

Morata e Correa regalano all'Atletico la finale di Supercoppa contro il Real

Guai a considerare "morto" l'Atletico: ad 8′ dal termine il Barcellona si fa sorprendere dalla velocità del neoentrato Vitolo che viene steso da Neto, e conquista il calcio di rigore. Morata non sbaglia, siglando il sorprendente 2-2. Il finale è incandescente, con i Colchoneros che reclamano per un mancato calcio di rigore per un fallo di mano di Piqué che dopo controllo Var non viene sanzionato con il calcio di rigore. Poco male per la squadra di Simeone che approfitta a 3′ dalla fine di un'altra sbandata difensiva dei blaugrana calando il tris in contropiede con Correa. Inutili i tentativi di rimonta del Barcellona, che alla fine alza bandiera bianca. L'Atletico è in finale e ora se la vedrà con il Real nella finale in programma domenica