Le brutte notizie non arrivano mai da sole… A Barcellona, dopo aver digerito il boccone amaro della sconfitta in Supercoppa di Spagna contro l'Atletico Madrid, adesso ne mandano giù un altro altrettanto indigesto: l'infortunio di Luis Suarez dovrà star fermo diverse settimane e rischia di saltare anche l'andata degli ottavi di finale di Champions League contro il Napoli. Cosa è successo all'attaccante uruguagio? Le ultime notizie sulle sue condizioni le fornisce il quotidiano "Sport" molto vicino alle vicende dei catalani: a causare sofferenza al calciatore è il ginocchio destro, uscito malconcio dalla sfida contro i colchoneros. Gli aveva procurato fastidi anche alla vigilia della partita di Jeddah ma li aveva superati con un'infiltrazione. Non è bastato, però, a far scomparire del tutto i sintomi manifestatisi alla stessa articolazione che nello scorso mese di maggio subì un intervento in artroscopia per una lesione al menisco.

Visita dal professor Cugat, operazione e tempi di recupero

A dare il responso definitivo sulla terapia e sull'eventuale operazione è stato il professor Cugat, che ha fornito l'opportunità di valutare con maggiore chiarezza anche i tempi di recupero. L'ex attaccante del Liverpool dovrà operarsi. Le prime sensazioni, infatti, non erano state incoraggianti e l'ipotesi più probabile era che il giocatore fosse costretto a un nuovo intervento a distanza di quasi 8 mesi dal precedente. Ipotesi che ha trovato conferma nell'esito del consulto specialistico.

Suarez a rischio per l'andata di Champions con il Napoli

Quanto tempo potrebbe essere necessario perché Suarez torni a disposizione? Il periodo stimato è compreso tra un mese, un mese e mezzo al massimo. Spulciando il calendario, al netto di un percorso di riabilitazione regolare e senza intoppi, Suarez potrebbe tornare a disposizione per l'incontro di Coppa con i partenopei (25 febbraio allo stadio San Paolo).

Stop inatteso nel momento migliore per l'uruguagio

Uno stop inatteso, che arriva anche in un momento di buona forma per l'ex Liverpool: era stato designato quale giocatore del mese in casa blaugrana a dicembre e il trend stagionale lo aveva portato a quota 14 gol e 11 assist vincenti in 23 presenze tra Liga, Champions League e Supercoppa.