Un grande Balotelli stende il Monaco, regala una vittoria nel derby al Nizza, lancia in vetta alla Ligue il PSG, che ieri ha vinto 5-1 in casa del Metz, e con questa doppietta manda anche un messaggio al c.t. Ventura, che potrebbe magari prenderlo in considerazione per i playoff di novembre. Insomma un pomeriggio memorabile per l’attaccante, che diventerà papà per la seconda volta.

SuperMario, doppietta al Monaco.

Lo scorso anno a Nizza i rossoneri il derby lo hanno vinto per 4-0, ma di acqua sotto i ponti ne è passata tanta, la squadra di Favre ha iniziato malissimo il campionato ed è stata anche eliminata dal Napoli nei playoff di Champions. Mentre il Monaco, reduce dal 6-1 rifilato al Marsiglia, è campione in carica della Ligue 1. Un contropiede splendido di Pléa e Saint-Maximin produce una chance per Balotelli che in area di rigore viene steso da Sidibé. Dal dischetto l’italiano non sbaglia. Un altro contropiede letale dà il 2-0 al Nizza. Saint-Maximin è scatenato, questa volta serve Pléa che non sbaglia. Il Monaco si scioglie e non calcia mai in porta nel primo tempo.

Esultanza polemica per Balotelli.

Nella ripresa escono Lemar, l’Arsenal aveva offerto 100 milioni per lui, e Lopes. Ma il Monaco non cambia, anzi resta esattamente lo stesso del primo tempo. Perché il Nizza di gol ne realizza altri due. Balotelli raccoglie un cross teso di Souqet e dopo un’ora di gioco è 3-0. Balotelli anche dopo questa marcatura non esulta. SuperMario a modo sua polemizza dopo le tante critiche. Poi l’ex rossonero lascia il posto a Ganago che nel finale realizza il gol del 4-0. Poker servito al Monaco, che nel finale utilizza anche il neoacquisto Jovetic, il montenegrino non poteva avere giorno peggiore per esordire.

Balo, ottima media gol.

Cambia poco in classifica per il Nizza, che resta lontanissimo dalle prime – i playoff di Champions hanno prosciugato le energie dei rossoneri che hanno perso tre delle prime quattro partite disputate in Ligue 1. Si rilancia invece Balotelli che, a causa di infortuni ha giocato poco ma ha realizzato tre gol in quattro partite.