Sarà Atalanta-Juventus ad aprire il 13esimo turno di Serie A. Una gara importante che alle 15 vedrà dunque scendere in campo due delle formazioni più in forma e più divertenti, dal punto di vista dei gol, delle individualità e del gioco collettivo, che in questi anni si stanno vedendo nel massimo campionato italiano. Gasperini partirà con l’handicap di aver forse perso per infortunio Muriel, acciaccato dopo gli impegni con la Nazionale, con Duvan Zapata out ancora lontano dalla condizione migliore. Per Sarri, oltre alle grane Pjanic e Alex Sandro, pochi altri problemi e il caso Ronaldo rientrato subito. Detto questo, abbiamo provato a mettere a confronto alcuni numeri curiosi registrati in stagione dalle due squadre che ne certificano la grande qualità.

Atalanta e Juventus nella top 5 delle squadre che tirano di più

Nella Serie A 2019/2020, abbiamo già visto diverse squadre interessanti oltre ad Atalanta e Juventus. Fra queste sicuramente Inter e Napoli, a cui vanno aggiunte anche Roma, Lazio e Cagliari. Ma nella top 5 delle squadre che hanno tirato il maggior numero di volte in porta, ci sono proprio l’Atalanta con 234 tiri e la Juventus con 221. Si trovano, rispettivamente, al primo e al terzo posto di questa top 5 con al centro il Napoli secondo con 232 e poi Inter e Lazio in quarta e quinta posizione. Oltre ai singoli, il segreto di questo dato sta soprattutto nel gioco che esprimono le due squadre in campo.

Passaggi totali: i bianconeri superano la Dea. Entrambe fra i primi 5

La partita fra Atalanta e Juventus sarà anche interessante per un altro aspetto che ci è balzato agli occhi: i passaggi. Con le individualità di giocatori come Malinovskyi nell’Atalanta, senza dimenticare Gomez e gli esterni e con un centrocampo tutta qualità della Juventus in cui a capeggiare c’è Pjanic ma anche i vari Khedira, Rabiot, Ramsey (doppietta col Galles) e Matuidi, che non scherzano, queste due squadra hanno fatto un grosso passo in avanti, proprio in questa categoria. La Dea è infatti ferma a 6098 passaggi in 12 partite, al quarto posto, mentre la Juventus è seconda solo al Napoli primo con 6426 passaggi. 

L’Atalanta prima per gol fatti e seconda per contrasti vinti in A

Ovviamente ciò che però balza agli occhi degli addetti ai lavori in questo campionato, è soprattutto il rendimento dell’Atalanta dal punto di vista realizzativo. Con un Muriel straripante proprio nel momento in cui Duvan si è infortunato, i bergamaschi hanno incrementato ulteriormente il proprio score arrivando adesso a ben 30 gol fatti. Un dato davvero interessante che preoccupa la Juventus in vista di questa davvero fondamentale dal punto di vista della classifica e della reazione della squadra dopo alcune prestazioni non proprio esaltanti. Un’altra categoria in cui eccelle la squadra di Gasperini è quella dei contrasti, ben 206 vinti per la Dea, secondi dietro all’Udinese prima con 207.

Da inizio stagione la Juventus non ha mai perso in 16 gare totali

Un dato invece incredibile riguarda la Juventus di Maurizio Sarri. La squadra dell’ex tecnico di Napoli e Chelsea sta letteralmente facendo ancora meglio degli anni passati quando i bianconeri avevano Allegri in panchina. In questo momento infatti, fra campionato e Champions, il ritmo è davvero da record con i campioni d’Italia che in questo momento ancora non hanno conosciuto la parola sconfitta. La Juventus si è infatti fermata soltanto sul pari, ben tre per la precisione, contro Fiorentina, Atletico Madrid e Lecce, poi solo vittorie fra campionato e Champions League. Nessun ko in 16 gare complessive, un ritmo di vittorie consecutive in campionato che dalla gara contro il Verona del 21 settembre ad oggi, ha visto solo il pareggio contro il Lecce.

La squadra di Gasperini è anche prima per conclusioni in area di rigore

Per concludere questa carrellata di nuovi record delle due squadre in queste prime 12 giornate di campionato, alla vigilia della sfida di domani alle 15 allo Stadio Atleti Azzurri d’Italia di Bergamo, ecco che il nostro occhio cade anche sulle conclusioni in area di rigore. L’Atalanta infatti, oltre ad essere fra i primi posti per tiri in porta, è in testa anche per i tiri in area di rigore. Ben 133 per i bergamaschi che non smettono mai di stupire e che vorranno fare lo stesso anche contro la Juventus in una sfida che dovranno assolutamente vincere per riprendere l’esaltante percorso che li ha contraddistinti in questi anni in A.