L'Atalanta è a soli tre punti dalla Juventus capolista, attraversa un ottimo momento di forma in campionato, ma non in Champions dove le cose non vanno altrettanto bene. I nerazzurri sperano di ritrovare il gioco delle ultime partite in occasione del match di campionato con la Lazio, che aprirà l'ottava giornata:

Speriamo di trovare la stessa Atalanta che abbiamo lasciato qualche giorno fa nella partita casalinga contro il Lecce, dopo la sosta ci sono sempre delle difficoltà negli allenamenti mancano i nazionali che poi magari arrivano stanchi da partite e viaggi. Negli ultimi anni abbiamo sempre fatto belle partite contro di loro, ottenendo risultati positivi. C'e' ancora amarezza per aver perso la finale dell'Olimpico, ma non e' una rivincita, quella era una finale. Sabato sarà sicuramente una bella sfida. 

Gomez fiducioso sui sostituiti di Zapata

L'Atalanta ha perso il suo bomber, Duvan Zapata si è infortunato con la nazionale e rischia uno stop di tre o quattro settimane. Il bomber si è fermato in un periodo chiave, perché i nerazzurri giocheranno sette partite in tre settimane. Gomez è fiducioso perché Muriel e Malinovskyi sapranno sostituirlo:

I nostri meccanismi li conosciamo a memoria e anche senza un attaccante di spessore come Duvan sappiamo che possiamo fra bene. C'è Muriel, possiamo giocare io e Ilicic con Malinovskyi dietro, abbiamo le alternative, cosa che qualche anno fa non avevamo. Chiunque giocherà al posto di Zapata farà bene.

L'Atalanta e la sfida al Manchester City

Due sconfitte nelle prime due giornate di Champions, l'Atalanta sarà fuori se non riuscirà a vincere almeno una volta con il Manchester City, che affronterà in due partite consecutive. L'argentino rispetta moltissimo la squadra di Guardiola, ma è convinto che i nerazzurri possano fare almeno un colpaccio:

Siamo tranquilli perché siamo consapevoli che questa squadre forti e che vincono i rispettivi campionati. Il primo obiettivo è la serie A, poi far bene in Champions vuol dire far bene anche in A. Fare risultato a Manchester contro il City sarebbe spettacolare, qualcosa di storico e credo che l'Atalanta possa farcela perché negli ultimi anni abbiamo fatto cose molto importanti. Il City e' una squadra di alto livello ma noi ci proveremo.

Gli obiettivi dell'Atalanta

Ricorda la passata stagione e preferisce volare basso il ‘Papu' che, nell'intervista a Sky Sport, ufficialmente dice che l'Atalanta di Gasperini cercherà di arrivare tra le prime sei, anche se quest'inizio di stagione fa pensare che i nerazzurri possano conquistare di nuovo un posto in Champions:

Non avevamo questa panchina l'anno scorso, oggi abbiamo 16 potenziali titolari ed è molto importante per fare bene in Champions e in campionato. L'anno scorso puntavamo all'Europa League e a un piazzamento tra le prime sette squadre, poi ci siamo resi conto che potevamo lottare per qualcosa in più, quest'anno l'obiettivo resta lo stesso, magari chiudere tra le prime 5-6. L'anno scorso non eravamo più forti delle altre, ma abbiamo fatto un campionato migliore, ecco proveremo a ripeterci anche quest'anno.