Brutte notizie per l’Atalanta. Il rientro di Duvan Zapata continua ad allontanarsi. Il bomber, presente in veste di premiato al Gran Gala del Calcio, in un’intervista rilasciata prima della cerimonia di Milano parlando del suo stop ha detto: “L’infortunio al tendine è serio e complicato, devo guarire”. Considerate queste parole si può pensare che il colombiano tornerà a disposizione di Gasperini direttamente nel 2020.

Duvan Zapata parla del suo infortunio e delle sue condizioni

In un’intervista rilasciata a ‘Sky Sport’ il bomber ha detto chiaramente che il suo infortunio è molto più serio di quello che si pensava e per questo il suo stop sarà ancora molto lungo. Zapata non sarà a disposizione di Gasperini nemmeno nel decisivo match di Champions League con lo Shakhtar Donetsk (l’Atalanta deve vincere per superare il turno):

Ancora non c’è una data precisa per il mio rientro, non si sa quando torno. Dovrò guarire bene perché l’infortunio al tendine è molto più serio e complicato. Diciamo che se fosse stato solo muscolare sarei già stato in campo da un po’…Per il rientro in campo devo pensare a curarmi bene, poi sicuramente tornerò. I miei compagni sanno che con lo Shakhtar ci giochiamo la stagione, ma sono convinto che la squadra farà una bella partita per passare il turno.

L’infortunio di Duvan Zapata

Dopo aver segnato 6 gol nelle prime 7 partite di campionato (più uno in due gare di Champions) l’attaccante ha subito un infortunio lo scorso 12 ottobre mentre era in ritiro con la sua nazionale (che doveva disputare una gara amichevole). Problema agli adduttori, questa era stata la diagnosi. Lo stop doveva essere di un mese al massimo, e invece Zapata dopo quasi due mesi è ancora fermo. La scorsa settimana l’attaccante dell’Atalanta è volato in Spagna, precisamente a Siviglia, per un consulto. Ci vuole tempo per rientrare. Il problema al tendine di Zapata è serio.