Il primo colpo del mercato di gennaio dell'Inter arriverà dalla Premier League, ma non sarà né Christian Eriksen, che sembra destinato a rimanere per tutta la stagione al Tottenham, né Marcos Alonso. I dirigenti nerazzurri hanno puntato Ashley Young e hanno già ottenuto il sì del calciatore del Manchester United, che sembra pronto a firmare un contratto di un anno e mezzo. Se l'affare verrà formalizzato, Young sarà il terzo calciatore dei Red Devils a passare all'Inter, dopo Sanchez e Lukaku.

La trattativa dell'Inter con il Manchester United per Young

Il processo di ‘svecchiamento' dei Red Devils è già iniziato da tempo e lo United sembra pronto a cedere anche Young, calciatore classe 1985. Il giocatore ha il contratto in scadenza a giugno e può essere ceduto dal Manchester già in questa sessione di mercato. L'Inter ha già trovato l'accordo con il calciatore, che può firmare un contratto di un anno e mezzo. Ora c'è da convincere il Manchester, che potrebbe liberare gratis Young, ma potrebbe anche decidere di cederlo solo in cambio di un indennizzo.

La carriera di Ashley Young, 7 trofei con il Manchester United

Nato a Stevenage nel 1985, Young ha iniziato la sua carriera da ala, esordendo da professionista con il Watford, con cui ha giocato per quattro stagioni, poi è passato all'Aston Villa. Quattro anni e mezzo da claret and blue, tante presenze, tanti gol. Un giocatore di sostanza che Sir Alex ha portato al Manchester United, con cui ha disputato oltre 230 partite e vinto soprattutto sette trofei, inclusa la Premier League del 2013 e l'Europa League del 2017. In questa stagione ha giocato 12 partite, coppe incluse. Con l'Inghilterra ha disputato un Mondiale (2018) e un Europeo (2012). Il futuro di Ashley Young potrebbe essere in Serie A, e all'Inter, dove ritroverebbe gli ex compagni Lukaku e Sanchez.