Con una finale eccezionale il Chelsea in rimonta batte 2-1 l'Arsenal e ottiene un successo fondamentale. Lampard vince ancora lontano da Stamford Bridge e rinsalda il quarto posto. Arteta invece stecca la prima all'Emirates. L'Arsenal passa dopo 13′ con Aubameyang. Lampard quando capisce che il problema dei suoi è a centrocampo manda in campo Jorginho, al 34′!. L'ex Napoli pareggia a otto dalla fine, sfruttando un errore di Leno, poi Abraham segna il gol della vittoria.

Il solito gol di Aubameyang

4-2-3-1 per Arteta, all'esordio casalingo da allenatore, che schierato formazione giovane senza rinunciare né a Lacazette, in attacco con Aubameyang, né a Ozil, ancora dietro la punta centrale. Lampard invece gioca con il 3-4-3 ed esclude Jorginho. I Gunners partono fortissimo. volano, attaccano con grandi facilità, mettono alle corde i Blues e trovano il meritatissimo vantaggio dopo nemmeno un quarto d'ora, Aubameyang, come sempre, è letale, sugli sviluppi di un corner colpisce di testa da buona posizione e batte Kepa.

La splendida capriola di Aubameyang.
in foto: La splendida capriola di Aubameyang.

La mossa vincente di Lampard

Il Chelsea sembra in balia delle onde, ma il forcing iniziale scema quando c'è un break per l'infortunio di Chambers, che è costretto a lasciare il posto a Mustafi. Ennesimo infortunio per i londinesi, che perdono un altro difensore. Lampard non perde tempo e non attende l'intervallo per cambiare. Al 34′ cambio tutto italo-brasiliano: fuori Emerson, dentro Jorginho. Sarà la mossa vincente. Il Chelsea cambia modulo e con l'ex Napoli riesce a contrastare lo strapotere della squadra di casa. Il pari però non arriva.

Jorginho e Abraham, rimonta vincente del Chelsea

La ripresa è spigolosa. Tantissimi falli, più di un cartellino giallo e tanta lotta. L'arbitro ferma il gioco per oltre cinque minuti quando si scontrano duramente Mustafi e Rudiger, poi deve sedare una rissa dopo un brutto fallo di Jorginho su Lacazette. Anche Torreira viene ammonito, Ozil invece lontano dalla condizione dei giorni migliori lascia il campo a un quarto d'ora dal termine. Lampard prova a cambiare ancora, ma il suo Chelsea ci prova ma ha bisogno di un aiuto per trovare il pareggio. Leno esce malissimo, non riesce a intervenire, va a farfalle, come si diceva un tempo, e per Jorginho è impossibile sbagliare con la porta spalancata e pochi metri, 1-1. I Gunners sentono il colpo e due minuti dopo ne incassano un altro. Il Chelsea risale il campo in modo perfetto, Willian serve Abraham, che si gira e insacca, 2-1. Tre punti d'oro per i Blues.

Il clamoroso errore di Leno.
in foto: Il clamoroso errore di Leno.