Mara Gomez è una giocatrice del club di Villa San Carlos e martedì è diventata la prima donna transessuale a firmare un contratto per una squadra della Primera División del calcio femminile argentino. La 22enne arriva dal club Malvinas, che milita in un torneo regionale, e a riportare questa notizia attraverso il suo account Twitter è stato lo stesso club argentino, che naviga all'ultima posizione nella categoria principale del calcio femminile con un solo punto dopo dieci partite: "Nel primo giorno della pre-season, le calciatrici Ludmila Angeli e Mara Gomez sono state presentata la squadra e si sono allenate con il gruppo". La prima calciatrice transgender ad essere ammessa dalla Lega calcio femminile era stata Hannah Mouncey, in Australia.

Mara Gomez: Non mi sono mai sentita esclusa. Facciamo tutti lo stesso lavoro

La calciatrice si è detta prontissima per questa nuova avventura e al quotidiano argentino El Día si è detta per niente preoccupata dal trattamento che le riserveranno le nuove compagne e i tifosi: "In tutti i club in cui sono stata, mi hanno trattata molto bene. Non mi sono mai sentita esclusa. Facciamo tutti lo stesso lavoro". Questo trasferimento ha visto anche il sostegno dall'attaccante del San Lorenzo e direttrice dell'Instituto Nacional de Juventudes, Macarena Sánchez, l'attivista che combatte per i diritti del calcio femminile nel suo Paese e prima calciatrice argentina a firmare un contratto professionistico che sul suo account Twitter ha voluto dire la sua in questo modo: "È un'ottima notizia. Mara Gómez è diventata la prima calciatrice trans che giocherà nel torneo femminile AFA".