André Silva ha festeggiato il 22°compleanno con un sorriso a metà: il difficile momento che sta attraversando con il Milan spera di buttarselo alle spalle giocando con la maglia del Portogallo, di cui è punto fisso.

L'attaccante è finito di nuovo in panchina con il Sassuolo perché Vincenzo Montella gli ha preferito ancora una volta Nikola Kalinic e il morale non è dei migliori ma la sosta arriva a pennello. I 38 milioni spesi in estate dal club rossonero finora non si sono visti in campo ma la mancanza di continuità potrebbe essere un fattore determinante.

Portogallo: due amichevoli senza CR7.

La nazionale portoghese giocherà due amichevoli con Arabia Saudita e Emirati Arabi Uniti e non avrà a disposizione Cristiano Ronaldo. Gli occhi saranno tutti sull'attaccante rossonero e sarà un bel banco di prova senza il fuoriclasse del Real: giocando insieme al numero 7 André Silva ha messo a segno ben 6 reti, segno di un feeling tra i due che va oltre all'amicizia fuori dal campo, ma in queste due sfide dovrà vedersela da solo. Le due amichevoli potrebbero essere una chance importante di rilancio della punta: mettendosi in mostra in queste due gare e meritarsi la considerazione di Montella.

Silva-Montella: un rapporto mai sbocciato.

André Silva e Vincenzo Montella non sembrano viaggiare sulla stessa lunghezza d'onda e il portoghese vorrebbe un po' di fiducia dal proprio allenatore: fino a questo momento della stagione il numero 9 del Milan ha trovato spazio in Europa League ma in campionato si è visto spesso relegato in panchina, chiuso da Nikola Kalinic e anche dal giovanissimo Patrick Cutrone, e questa situazione sta diventando pesante per la punta di Gondomar.