Sampdoria-Inter è stata una partita dai due volti per Alexis Sanchez. Il cileno ha deviato con il "fondoschiena" il tiro di Sensi insaccatosi all'angolino, ha segnato la rete del 2-0 (prima gioia in nerazzurro), ma si è anche fatto espellere con una ingenuità colossale. L'ex Manchester United già ammonito per un intervento alle spalle di Ekdal nel primo tempo, si è reso protagonista di una simulazione in avvio di ripresa, collezionando il secondo giallo. Espulsione e squalifica per Alexis Sanchez che salterà Inter-Juventus, in programma nel prossimo turno di campionato

Alexis Sanchez prima il gol poi l'espulsione in Sampdoria-Inter

Nel primo tempo di Sampdoria-Inter Alexis Sanchez è stato uno dei migliori in campo per i nerazzurri. Oltre a deviare con un pizzico di fortuna il tiro di Sensi, che ha permesso alla formazione di Conte di trovare il vantaggio, il Nino Maravilla ha trovato il suo primo gol italiano con la maglia dell'Inter. Su un tiro sbagliato di Sensi, il cileno con un diagonale preciso ha firmato il raddoppio nerazzurro, mettendo la gara in discesa. Tra il finale del primo tempo e l'avvio della ripresa però ecco il colpo di scena: doppia ammonizione per Alexis Sanchez, espulso dal direttore di gara.

Perché Sanchez è stato espulso in Samp-Inter, la simulazione del cileno

Al minuto 43′ del primo tempo di Sampdoria-Inter, Alexis Sanchez si è reso protagonista di un'entrata alle spalle su Ekdal. Inevitabile il giallo per l'attaccante, per un intervento assolutamente inutile. In avvio di ripresa, l'ex United fa anche peggio: in occasione di un'azione offensiva della sua squadra, il cileno simula un contatto con Chabot. Un tuffo che non sfugge al direttore di gara Calvarese che senza esitazione sventola il secondo giallo e poi il rosso in faccia ad Alexis Sanchez. Una sciocchezza quella del cileno che inevitabilmente cambia i piani di un'Inter che fino al momento della sua espulsione ha dominato la gara.

Alexis Sanchez salterà per squalifica Inter-Juventus

Un rosso che costerà ad Alexis Sanchez la squalifica. Un verdetto pesante per l'attaccante che dunque dovrà osservare un turno di stop nella prossima giornata, e dunque nel big match Inter-Juventus. Conte, sicuramente molto arrabbiato per la colossale ingenuità di uno dei giocatori più esperti e vincenti della squadra, non potrà fare affidamento su di lui per il match contro il suo passato.