La Champions League riparte questa sera e per l'occasione c'è anche un piccolo momento di restyling per la massima competizione continentale: a rifarsi il look è il pallone che verrà utilizzato nella fase finale del torneo , in omaggio a Kiev e all'Ucraina che saranno il teatro della finalissima di maggio. Il pallone della Champions League resterà però fedele alla tradizione con la serie di stelle che caratterizzano da sempre il design della sfera.

Tra le novità principali, invece, c'è un nuovo uso dei colori. Lo scorso anno per la finale di Cardiff si scelse una sfumatura rossa che ricordasse il drago della bandiera gallese, per Kiec c'è l'omaggio ovvio alla bandiera dell'Ucraina: in nero sarà incisa la frase ‘Final Kiev 2018 – Official Match Ball' mentre nelle parti bianche del pallone, invece, compariranno il marchio dell'Adidas e, ovviamente, quello della Champions League.

Il debutto arriverà questa sera, con quattro squadre impegnate in campo. Tra queste ci sarà anche la Juventus di Allegri che sfiderà a Torino il Tottenham, in contemporanea di Basilea-Manchester City. L'Adidas fornirà così per la fase ad eliminazione diretta una nuova sfera che diverrà l'indiscussa protagonista della Champions da qui fino a Kiev.

L'omaggio principale è alla sede della gara che assegnerà il trofeo edizione 2017/2018. Di ispirazione è stato lo Stadio Olimpico della capitale ucraina, Kiev, dove il 26 maggio si disputerà l'ultimo atto della competizione. Gli stessi colori che sono stati utilizzati per i seggiolini, blu e gialli, sono gli stessi che caratterizzano il design della nuova sfera. In attesa di capire chi alzerà al cielo la Coppa dalle grandi orecchie da questa sera, dunque, il nuovo pallone Adidas tornerà  da subito protagonista.