Max Allegri e la Juventus si separano? E la Borsa rilancia il titolo bianconero con un perentorio +2 sul mercato azionario. E' stata questa la reazione finanziaria degli investitori a poche ore dalla decisione ufficiale del club campione d'Italia di separarsi dal suo attuale allenatore. Che la traghetterà regolarmente per le ultime due giornate di campionato per poi salutare e trovare altri lidi.

Un segnale, comunque di forza e significativo per una società quotata in Borsa e e che ha nell'aspetto economico e finanziario un asset da seguire con attenzione. C'è fiducia, dunque, per un nuovo progetto per un rilancio, per una crescita ulteriore che, in soldoni, coincide con l'obiettivo sportivo massimo, la Champions League.

Di nuovo in rialzo dopo il tonfo Ajax

Il rialzo in Borsa fa da contraltare a quanto era accaduto qualche settimana fa. Dopo essere caduta in Borsa dopo l’eliminazione dalla Champions League per mano dell’Ajax, dunque, proprio adesso si rialza il titolo bianconero, anche di fronte all'addio di Allegri, l'uomo degli ultimi titoli tricolori. E' un rialzo che arriva dopo i picchi raggiunti con l’arrivo di Cristiano Ronaldo in estate che avevano esaltato il mondo juventino, proiettando la fiducia anche sul titolo.

Il rialzo in Piazza Affari

La Juventus era infatti reduce da una brusca caduta in Borsa, a seguito dell'eliminazione dalla Champions League per opera dei Lancieri poi fermatisi in semifinale. Il titolo era arrivato a sfiorare 1,7 euro alla vigilia del match fatale contro l'Ajax che poi rappresentavano gli stessi livelli toccati a settembre, dopo l'arrivo di Cr7 per poi precipitare fin sotto quota 1,2 euro. Ora il titolo bianconero ha rialzato la testa e viaggia a 1,38 su Piazza Affari dove, in pochi minuti dalla notizia dell'addio di Allegri, il titolo bianconero si è mosso in rialzo andando verso il +2%.