La Roma inizia male il suo cammino nella Youth League. I giallorossi di Alberto De Rossi sono stati sconfitti all’esordio per 2-1 al Tre Fontane dall’Atletico Madrid. Non è bastato il gol di Masangu. E non è servito ai giovani calciatori della Roma il discorso d’incoraggiamento che ha tenuto prima della partita Francesco Totti, che ha seguito tutto il match dagli spalti.

Roma-Atletico 1-2.

Anche la Primavera dell’Atletico Madrid ha il pragmatismo della squadra del ‘Cholo’ Simeone. Poco spettacolo, due gol e tre punti per i ragazzi guidati da Manuel Cato Martin. L’Atletico inizia meglio l’incontro e dopo sei minuti ha una grande chance con Navarro. Al 37’ altra grande chance per l’Atletico: sugli sviluppi di un corner calciato da Moya e respinto dal palo Oscar Clemente si avventa sul pallone, ma calcia di poco al lato. Nella ripresa la Roma gioca molto meglio ed ha due grandi occasioni. In entrambe è protagonista Antonucci. Il talento della Roma, che indossa la maglia numero 10, prima impegna il portiere avversario Dos Santos, poi dà il là all’azione che porta al gol Besuijen. La rete però viene annullata.

La Roma si smonta e gli spagnoli passano con Salido che ruba la palla a Semeraro e con un tiro da lontano sorprende Romagnoli. Sette minuti più tardi Navarro raddoppia. La partita sembra chiusa, ma l’espulsione di Montero dà coraggio ai giallorossi che accorciano con Masangu e fino all’ultimo cercano il pari. Il risultato non cambia. Atletico al comando del raggruppamento con il Chelsea, che ha sconfitto per 5-0 il Qarabag.

Totti sugli spalti per la Youth League.

Ha seguito i giovani della Roma anche Francesco Totti, che sugli spalti è arrivato dopo aver tenuto un discorso d’incoraggiamento per tutta la squadra. L’ex capitano ha seguito l’incontro al fianco di un altro mito del club come Bruno Conti e dei dirigenti della prima squadra Baldissoni, Monchi e Zecca, che in precedenza erano stati impegnati a Palazzo Manfredi per il pranzo istituzionale con i dirigenti Colchoneros.