Jack Wilshere sembrava destinato a una grandissima carriera, per molti questo centrocampista poteva diventare un campione dell’Arsenal e della nazionale inglese. Ma purtroppo Wilshere finora è solo un campione di sfortuna e fragilità. Perché la sua carriera è stata costellata da infortuni e adesso purtroppo all’elenco, già lungo, si è aggiunta la frattura del perone, che gli fa chiudere con largo anticipo la stagione. Il venticinquenne si è infortunato sabato scorso nel match contro il Tottenham, in uno scontro con Harry Kane. La notizia è stata comunicata dai Gunners, anche se il giocatore quest’anno ha vestito la maglia del Bournemouth, con questo comunicato

Le radiografie effettuate subito dopo la partita erano già abbastanza chiare e ulteriori esami hanno confermato la diagnosi. Wilshere ha riportato la frattura del perone sinistro. Nei prossimi giorni Jack effettuerà ulteriori controlli specialistici, anche per stabilire un programma di riabilitazione. Ci auguriamo che Jack possa essere nuovamente a disposizione all’inizio della prossima stagione.

La maledizione di Jack – Wilshere ha avuto purtroppo una carriera costellata da infortuni. Dopo aver giocato appena diciannovenne quasi cinquanta partite nella stagione 2010-2011, Wilshere subisce un infortunio alla caviglia che lo tiene fuori causa per quasi quattro mesi. Poco prima di rientrare però l’inglese subisce una frattura da stress che praticamente gli fa chiudere la stagione con largo anticipo e con zero presenze. Il rientro effettivo è stato molto faticoso, perché i problemi di Jack sono continuati e il ragazzo è finito sotto i ferri per un problema al ginocchio, mentre due estati fa ha subito una frattura al perone, che lo ha tenuto fuori per quasi tutto il campionato. Adesso l’ennesimo infortunio, che chiude la sua stagione con i ‘Cherries’ e pone tanti dubbi sul suo futuro, anche al Milan che lo aveva messo tra i suoi obiettivi di mercato.