Il momento tanto atteso è arrivato. Dopo qualche problema legato al transfer, Neymar scende in campo con il Paris Saint-Germain nella trasferta di Guingamp. Il nome dell'ex attaccante del Barcellona, è stato infatti inserito nel gruppo convocato da Unai Emery per la trasferta in Bretagna e potrà essere schierato dall'inizio con la sua nuova maglia numero 10. La presenza di "O'Ney" non è però una novità. Lo sono invece le assenze di alcuni giocatori cosiddetti "top player" che, tra l'altro, stanno animando le ultime settimane di mercato. A rimanere a casa, per scelta tecnica, sono stati Serge Aurier, Grzegorz Krychowiak, Hatem Ben Arfa e Jesé Rodriguez. Oltre a questi campioni, non sono stati convocati anche Julian Draxler e Lucas: esonerati dal viaggio verso Guingamp a causa di problemi fisici. Calcolatrice alla mano, a Parigi sono dunque rimasti calciatori per i quali il club del ricco presidente qatariota Nasser Al-Khelaïfi ha speso complessivamente la cifra di 148 milioni di euro.

Unai Emery ha in testa solo Neymar.

Un lusso che il Paris Saint-Germain si può permettere, fino a quando non riuscirà a trovare una sistemazione per tutti coloro definiti in esubero dalla dirigenza parigina. La loro assenza è infatti un assist per quelle società a caccia di rinforzi. L'Inter, ad esempio, sta lavorando per arrivare ad Aurier, mentre il Milan ha seguito per molto tempo il profilo del polacco Krychowiak. Ben Arfa è stato accostato al Galatasaray e si parla anche di un suo possibile ritorno a Nizza. Jesé Rodriguez, infine, pare aver scelto lo Stoke City e non la Fiorentina. Incalzato dai giornalisti sulla paradossale situazione dei suoi giocatori in esubero, Unai Emery ha però preferito porre l'accento sul nuovo arrivato: "Neymar ha fatto alcuni buoni allenamenti – ha spiegato il tecnico in conferenza stampa – E' pronto per iniziare dal primo minuto". Duecentoventidue milioni in campo e 148 a casa. Cose dell'altro mondo. Cose da Paris Saint-Germain.