Il Napoli di Maurizio Sarri sembra non aver necessità di nuovi innesti: la struttura della squadra è quella dell'anno passato, ma con una stagione in più d'esperienza alle spalle. Il  motivo principale per il quale in questa sessione di calciomercato Giuntoli e il club hanno deciso di svolgere solamente trattative di ‘conservazione', blindando i top player e assecondando chi desiderava trovare nuove soluzioni. Un mercato per molti di basso profilo, per altri una scelta intelligente per aumentare ancor più la responsabilità in un gruppo il cui solo compito oramai è conquistare un titolo senza ulteriori alibi. Da qui, alcuni acquisti e cessioni soprattutto in ottica futura, da crescere e valutare con calma, come il giovane tedesco Ochs dell'Hoffeneheim o l'interessante Zinchenko del City, finiti nel mirino degli osservatori partenopei.

Ochs talento per la fascia.

Philipp Ochs, virgulto tedesco nato nel 1997 con 17 partite in carriera nell'Hoffenheim (tra le possibili rivali degli azzurri nei preliminari Champions) è uno dei nuovi papabili per sedersi in panchina e mettersi a disposizione di mister Sarri in caso di necessità in attacco. Sette presenze e quattro gol nell'ultima stagione, Ochs ha anche giocato nell'Under20 della Germania. E' un laterale interno ma che si presta a differenti soluzioni offensive.

Anche Zinchenko nel mirino.

Ochs è un esterno e potrebbe essere l'alternativa a lungo termine di ciò che non è stato Giaccherini sulla fascia. L'ex Juventus è uno dei candidati a chiudere con gli Azzurri e lasciare il Napoli entro fine estate. Sembrava che tutto fosse al suo posto ma l'esterno non è riuscito a chiudere con lo Sparta Praga: i cechi hanno ripiegato su Biabiany. Al suo posto, comunque, la società ha optato per qualche giovane di prospettiva. Oltre a Ochs infatti, c'è anche Zinchenko, talentino classe '96 di proprietà del Manchester City che Giuntoli vorrebbe eventualmente prelevare in prestito con diritto di riscatto.

Ciliegina: Suso del Milan.

Se dovesse concretizzarsi sarebbe un elemento perfetto per il sistema di gioco di mister Sarri: Suso è uno di quei giocatori abilissimi a inserirsi tra le linee d'attacco creare spazi e superare gli avversari nell'uno contro uno. Un'idea nata nelle ultime ore visto il tentennare del rinnovo in casa rossonera. Lo spagnolo, classe '93, non ha ancora rinnovato il suo contratto, che scade nel 2019, e  su di lui, oltre alla Roma, il Tottenham e l'Atletico Madrid, c'è adesso anche il Napoli.

Cessioni, si lavora su Zapata e Strinic.

Per l'ex udinese Duvan Zapata, rientrato dal prestito, il Napoli chiede una cessione per più di 20 milioni di euro, anche tramite bonus. A interessarsi è stato il Torino che per ora si avvicina solo a questa cifra. C'è anche la Fiorentina che però prima attende prima l'addio di Kalinic. In uscita c'è Strinic cercato da Galatasaray e club di Premier, ma anche Pavoletti con la neo promossa Benevento che spera nel colpo da sogno per la prima in Serie A.