Un ultimo sorteggio che deciderà chi scontrerà chi, in vista di Cardiff. Anche le semifinali, infatti, saranno soggette all'estrazione delle palline con dentro il nome dei club qualificati, senza filtri. Già due pretendenti si conoscono da martedì sera, Atletico Madrid e Real Madrid, due spagnole, della stessa città, l'altro 50% si è aggiunto dopo le gare di Barcellona e del Principato. Sono la Juventus e il Monaco, che hanno confermato le ottime chance di mantenere il vantaggio conquistato nelle gare d'andata: i bianconeri hanno pareggiato (0-0) al Nou Camp, i monegaschi hanno battuto (3-1) il Borussia Dortmund. Appuntamento a venerdì 21 quando l'Uefa darà vita all'ultimo atto prima di quello conclusivo in Galles.

Venerdì, sorteggio libero – Il sorteggio delle semifinali di Champions League andrà in scena venerdì 21 aprile alle ore 12:00, nel quartier generale dell'UEFA a Nyon, Svizzera che precederà quello di Europa League. Come nel caso dei quarti di finale, ma diversamente dagli ottavi, il sorteggio di Champions è completamente libero, dove si potranno affrontare squadre della stessa nazione (e con almeno due spagnole in corsa, il rischio derby è elevato). Chi verrà estratto per primo giocherà la gara d'andata tra le mura amiche.

Diretta tv e internet – Ci sarà un inoltre il sorteggio per la finale in programma a Cardiff. Un atto necessario con cui si determinerà se la vincente della semifinale 1 o quella della semifinale 2 saranno considerate, solo per scopi amministrativi e di statistica, la squadra da considerare in casa nell'ultimo atto della competizione in Galles. Il sorteggio sarà visibile su Mediaset che ne detiene l'esclusiva assoluta, e su Eurosport, oltre a UEFA.com su internet, dove saranno attivi in real time anche tutti i social network per un pubblico che non ha più limiti.

La finale di Cardiff – Dopo il sorteggio di Nyon ci sarà spazio per l'ultimo atto di Champions nel grandioso Millennium Stadium di Cardiff, Galles, alle 20:45 di domenica 3 giugno. Costruito nel 1999 per il Mondiale di Rugby, è oggi la casa della Nazionale gallese della palla ovale, ma ospita anche la rappresentativa calcistica della città. Si è giocato già la finale di FA Cup dal 2001 al 2006, durante i lavori per il nuovo Wembley.