Si accende il mercato in entrata dell'Inter che adesso sembra aver trovato il modo giusto per operare: senza clamori, con velocità e soprattutto con le idee chiare. Così le voci di un Walter Sabatini oramai dedicatosi interamente al rinforzo del gruppo a disposizione di Luciano Spalletti si susseguono con un certa insistenza. In ogni reparto servono nuovi rinforzi e l'ex dg giallorosso si sta dando da fare in prima persona. L'ultima news è legata al talentino del Nizza, il brasiliano Dalbert sul quale l'Inter è da tempo in trattativa con il club francese. E poi, gli arrivi a centrocampo dove c'è sempre la pista di Nainggolan a tener calda la speranza dei tifosi mentre in difesa si cerca il colosso Diop, ventenne del Tolosa.

Dalbert, 18 milioni e si chiude

Sabatini e Ausilio hanno accelerato i tempi e vogliono consegnare a Spalletti il giovane Dalbert prima del trasferimento della squadra in Cina. Una trattativa che si dilunga da settimane con il Nizza, ma ora le parti sono più vicine: 18 milioni più bonus l’offerta dei nerazzurri, 25 milioni la richiesta francese. Con l’Inter che ha un'arma in più da giocarsi nella trattativa che potrebbe sbloccarsi a ore: ha già incassato l’okay del 23enne brasiliano.

Sogni Lamela e Pastore sulle fasce

Per le ali si lavora su due vecchie conoscenze del calcio italiano che potrebbero rientrare in Italia per vestire il nerazzurro. Solo due suggestioni, ma Suning sta lavorando sul mercato europeo alla ricerca di nomi d'achito che possano accendere l'entusiasmo. Erik Lamela, oggi ai margini del Tottenham ed ex Roma, sarebbe un identikit che piace a Spalletti. Come l'ex rosanero Javier Pastore che al Paris Saint Germain non appare più tra gli intramontabili titolari e che potrebbe aprire uno spiraglio all'Inter.

Lamela con la maglia del Tottenhamin foto: Lamela con la maglia del Tottenham

Nainggolan, pista ferma

A centrocampo si parla sempre di Radja Nainggolan, belga e alfiere della Roma che però si è allontanato dopo le dichiarazioni di Di Francesco e l'alzata del muro della società capitolina. C'è sempre margine, finchè non arriva il rinnovo ufficiale che il belga sta attendendo da tempo ma che sembra stentare a concretizzarsi.

Issa Diop in azionein foto: Issa Diop in azione

Diop , gigante per la difesa

Infine la difesa, dove si cerca altra qualità. Come quella del ventenne del Tolosa, Issa Diop, giovane ma esperto con sulle spalle già 51 presenze in Ligue 1. Diop è oggi uno dei migliori difensori del campionato, oltretutto con notevoli margini di miglioramento: sarebbero pronti 25 milioni di euro per il cartellino del ragazzo che accontenterebbero le pretese del Nizza.