Altra giornata di mercato intensa per la Serie A che ha visto due ufficializzazioni importanti in casa Juventus e in casa Milan. Tra i campioni d'Italia è stato presentato Douglas Costa dal Bayern Monaco, il centrocampista inseguito da settimane dai bianconeri e fresco giocatore agli ordini di Max Allegri. In rossonero, invece, è stato confermato Gigio Donnarumma e suo fratello Antonio, con il definitivo ‘fine' su un tormentone che aveva acceso il mercato rossonero. L'Inter ha regalato Borja Valero a Spalletti che adesso attende altricolpi (Dalabert tra tutti), la Roma ha praticamente chiuso per Defrel dal Sassuolo. Colpo anche dell'Hellas Verona che ha ufficializzato Hertaux. Infine, giornata anche di gol e amichevoli dove hanno brillato le stelle di Mertens e Keita nel Napoli e bella Lazio.

Il calciomercato odierno della Juventus.

Douglas Costa, ufficiale.

E' stata la stessa Juventus in un comunicato ufficiale a spiegare i dettami del passaggio del giocatore dal Bayern Monaco ai bianconeri. Douglas Costa vestirà la maglia numero 11 ed è diventato juventino "a fronte di un corrispettivo di € 6 milioni da versare entro sette giorni dal tesseramento. Il contratto prevede, inoltre, la facoltà per Juventus di esercitare, entro il 30 giugno 2018, il diritto di opzione per l’acquisizione a titolo definitivo del calciatore per un corrispettivo di € 40 milioni pagabili in due esercizi"

Mistero Schick.

Rischia di complicarsi tutto l'affare attorno all'ex blucerchiato. L’affare era fatto, si era parlato di 25 milioni di euro per il club del presidente Ferrero, che in questa sessione di mercato ha ceduto anche Muriel, Skriniar e Bruno Fernandes. Ma l’ufficialità dell’acquisto non è ancora arrivata e si è scoperto che qualche problema fisico del ragazzo impedisce la chiusura della trattativa. La Juventus non sembra però intenzionata a chiudere, anzi si stanno valutando altre alternative di accordo. Non è un caso che in serata il club si sia incontrato ancora con l'entourage del giocatore.

Bonucci, il Milan ci prova.

Offerta shock da parte dei rossoneri alla Juventus per il difensore azzurro. Al difensore della Juventus, già cercato nel recente passato da grandi squadre inglesi e spagnole, andrebbero 7 milioni di euro all'anno di ingaggio e avrebbe già dato il suo assenso a Fassone e Mirabelli per l'ipotetico trasloco nel capoluogo lombardo. A Torino potrebbero arrivare anche Romagnoli e De Sciglio come contropartita tecnica. Il sì o il no è atteso entro il weekend.

Il calciomercato del Milan.

Gigio chiede scusa.

Chiuso il tormentone Donnarumma con la presentazione ufficiale di Gigio e di suo fratello Antonio in rossonero insieme a Fassone e Mirabelli. In un clima molto più disteso da quello delle ultime settimane, il portiere ha avuto anche il tempo per chiedere scusa ai propri tifosi di una serie quasi infinita di qui pro quo: "Mi dispiace che i tifosi si siano sentiti traditi, ma io non ho mai voluto che accadesse – ha continuato il portiere – Li ringrazio perché in questi due anni mi hanno sempre sostenuto. Ringrazio anche il ministro dell'Istruzione per la lettera che mi ha scritto e prometto che l'anno prossimo sarò ragioniere. Mi dispiace aver rinunciato all'esame, ma non mi sentivo pronto dopo tutto quello che è successo. La mia famiglia ci tiene e c'è rimasta male, ma rimedierò l'anno prossimo".

Aubameyang e Biglia sono lontani.

Doveva essere una giornata risolutiva almeno per l'argentino ma non si sono registrati passi in avanti con Lotito per una trattativa che rischia seriamente di arenarsi. L'argentino infatti è stato visto ad Auronzo, nel ritiro della Lazio. Una notizia che ha allontanato Biglia dal Milan. Il giocatore ha anche sostenuto le visite mediche con i capitolini dopo aver tentennato nei giorni scorsi in attesa di una fumata bianca. Per Aubameyang il Dortmund ha comunicato di non aver ancora avuto nessuna offerta ufficiale per il giocatore.

Il calciomercato dell'Inter.

Aurier, si attende il Psg.

Il giocatore non ha più voglia di stare a Parigi, soprattutto dopo l'arrivo ufficiale di Dani Alves. Serge Aurier è più che mai intenzionato a lasciare il Paris Saint-Germain e a trovare una società in grado di dargli una maglia da titolare. Il 24enne esterno ivoriano, ha infatti già comunicato al club del presidente Nasser Al Khelaifi le sue intenzioni. In corsa, però, c'è anche il Milan.

Dalabert, Sabatini ci prova.

Potrebbe sbloccarsi da un momento all'altro una trattativa che si dilunga da settimane con il Nizza, ma che  ora vede le parti sono più vicine: 18 milioni più bonus l’offerta dei nerazzurri, 25 milioni la richiesta francese. Con l’Inter che ha un'arma in più da giocarsi nella trattativa che potrebbe sbloccarsi a ore: ha già incassato l’okay del 23enne brasiliano.

Diop per la difesa.

Piace anche un giocatore in particolare in difesa. E' il ventenne del Tolosa, Issa Diop, giovane ma esperto con sulle spalle già 51 presenze in Ligue 1. Diop è oggi uno dei migliori difensori del campionato, oltretutto con notevoli margini di miglioramento: sarebbero pronti 25 milioni di euro per il cartellino del ragazzo che accontenterebbero le pretese del Nizza.

Il calciomercato della Roma.

Defrel, quasi fatta con il Sassuolo.

Oramai ci siamo e l'attaccante vestirà il giallorosso. Decisiva la volontà del giocatore ma anche la presenza in panchina del tecnico Di Francesco con cui Defrel si era trovato benissimo. I due club stanno limando le ultime distanze e già nelle prossime ore l'attaccante francese potrà riabbracciare l'allenatore ex neroverde, nel ritiro di Pinzolo.

Nainggolan, tutto fermo.

Non si registrano invece novità sul fronte Nainggolan visto che per il belga non ci sono notizie importanti. In serata è stato visto Walter Sabatini nello stesso hotel milanese dove c'erano gli agenti del giocatore belga ma non è arrivata alcuna fumata bianca. Il centrocampista resta sempre un obiettivo sensibile dell'Inter ma le parti non stanno trovando l'accordo perché lo stesso Nainggolan è in attesa di capire l'entità del rinnovo giallorosso.