Torso nudo. Alto, spalle larghe, polpacci pronunciati. Collanina d'oro appesa al collo che dondola sui pettorali. Pantoloncini larghi, ad altezza ginocchio. Scarpe rosse che spiccano ai piedi. Chi è quel fusto di 190 cm che esibisce una cresta (la capigliatura) scolpita e ha una postura così rilassata mentre fa benzina al distributore in direzione Milano? A giudicare dal bolide che guida (una Ferrari di colore giallo oro, come si evince dal Cavallino rampante che spicca sul cofano posteriore) deve essere un tizio che non se la passa male… Ecco, quel tizio è una ‘vecchia' conoscenza del calcio italiano: Mario Balotelli, beccato da un utente davanti alla cassa automatica poco prima di rifornirsi, fotografato e poi finito sulla pagina Facebook di ‘Calciatori Brutti'.

Che ci faceva da quelle parti l'attaccante del Nizza? Sembra che abbia trascorso la serata di sabato scorso in un locale a Jesolo e che, di domenica mattina, stesse facendo ritorno verso Milano. Tragitto lungo, un po' di stanchezza e la spia della riserva accesa gli hanno suggerito di fare un breve pit-stop a Selvazzano – nei pressi di Padova -. Da quel bolide bellissimo e altrettanto costoso l'ex milanista esce semi nudo… fa troppo caldo e allora Super Mario si arrangia come può.

Balotelli ritrova il Napoli in Champions.

Il sorteggio del preliminare di Champions League ha messo Balotelli di fronte al suo passato. Andata a Napoli in programma il 16 agosto, ritorno in calendario a Nizza il giorno 23: due gare, una settimana, 180 minuti per giocarsi tutto e puntare verso la fase a gironi che il 24 agosto prenderà ufficialmente il via con l'estrazione delle squadre qualificate e la composizione dei gruppi. L'ultima volta che Super Mario ha giocato al San Paolo in una gara di Coppa è stato nell'edizione 2011/2012 della Coppa: vi arrivò assieme al Manchester City, segnò anche un gol ma gli inglesi uscirono battuti (2-1) da quel match che vide i partenopei trascinati dal ‘Matador' Cavani.