Ancora sei partite e in casa Torino si potranno tirare le somme di una stagione comunque già positiva. Oltre ai meriti di Sinisa Mihajlovic e di molti dei suoi giocatori, a trascinare i granata nel corso di queste 32 giornate di campionato è stato soprattutto Andrea Belotti. L'attaccante bergamasco, che attualmente contende a Dzeko la palma di capocannoniere in Serie A, è diventato non solo il simbolo della squadra di Urbano Cairo ma anche quel gioiello pregiato che in molti vorrebbero acquistare. Il patron del Torino, intervenuto alla presentazione della tappa milanese del Giro d'Italia, ha così ribadito il suo punto di vista in merito al futuro del Gallo: "Per quanto mi riguarda – ha spiegato il presidente – dovrebbe rimanere almeno ancora un anno al Torino, per fare un grande campionato prossimo e andare ai Mondiali con un grande campionato alle spalle".

La clausola del Gallo.

Nel prossimo mercato estivo, il nome dell'ex attaccante dell'Albino Leffe sarà probabilmente quello più gettonato tra gli operatori di mercato. Molti club stranieri, infatti, hanno già messo nel mirino il giocatore di Mihajlovic: "Ma io l'ho già detto tantissime volte – ha sottolineato Cairo – Belotti ha una clausola a 100 milioni. Se non arriva nessuno a portare i valori della clausola e lui, anche se qualcuno arriva, non è d'accordo ad andare via, me lo tengo volentieri. Un altro anno insieme farebbe bene non solo a noi, ma anche a lui che a Torino ha trovato il suo ambiente ideale per crescere". Sarà dunque un'estate rovente per Belotti che, tra le altre cose, convolerà a nozze con la fidanzata Giorgia il 15 giugno prossimo. a margine dell'evento milanese, Cairo ha inoltre parlato di Joe Hart: "E' un bravo portiere ma è di proprietà del Manchester City. Vedremo se troveremo un accordo. Se lui vorrà rimanere, valuteremo la sua situazione nei prossimi mesi".