Tutto il mondo vive col fiato sospeso, per l'immane catastrofe che ha colpito il Paese del Sol Levante: il terremoto Giappone, ha lasciato e sta lasciando una scia di morte e distruzione apocalittica, il tutto reso ancor più terribile dallo tsunami in Giappone.

Un'esperienza che si fa fatica a descrivere e a raccontare, vissuta da tutti coloro i quali hanno sentito la terra tremare in una maniera spaventosa, al punto da impedir di capire cosa stesse succedendo. Tra i testimoni della catastrofe anche Alberto Zaccheroni, Commissario Tecnico della Nazionale del Giappone fresco vincitore della Coppa d'Asia, che ha voluto raccontare le terribili sensazioni, vissute in quegli attimi interminabili: "Ho sentito i cigolii, e poi ho visto ondeggiare tutto. Sembrava di stare in una casa di gomma. "Io il terremoto non sapevo cosa fosse, ora purtroppo sì: sono cadute suppellettili, è venuto giù un armadio con i cassetti. Poi siamo scesi tutti in strada: l'asfalto si muoveva". Un'esperienza che il tecnico romagnolo di Cesenate ha fatto fatica a raccontare, ancora evidentemente colpito dall'accaduto.

Nel frattempo non mancano le testimonianze d'affetto e solidarietà provenienti dal mondo dello sport nei confronti del Paese nipponico: basti pensare anche ad Alessandro Del Piero che su facebook ha testimoniato tutto il suo affetto, per le popolazioni colpite dal sisma.