Dichiarazione shock da parte di mister Sandro Pochesci, l'allenatore della Ternana, squadra che milita in Serie B e che in questo inizio di stagione non è partita al meglio. Eppure per il tecnico Zlatan Ibrahimovic difficilmente troverebbe spazio nell'undici titolare. Il motivo è presto spiegato: la Ternana gioca a due tocchi, in velocità e fa girare moltissimo la palla. Lo svedese gioca per sè, non gli interessa il gruppo e quindi non riuscirebbe a calarsi nella realtà del progetto tecnico in corso. Parole ovviamente provocatorie che potrebbero toccare le giuste corde dell'orgoglio nei propri giocatori che hanno iniziato la stagione nel modo migliore.

Ternana, bene così.

Tre gare, nessuna sconfitta.

Una vittoria e due pareggi, cinque punti nelle prime tre gare di campionato e 5 reti all'attivo e 4 al passivo. Questo è il ruolino di marcia iniziale della Ternana in Serie B, senza infamia né particolari onori. Mister Pochesci lo sa, ma si ritrova ad essere comunque soddisfatto tanto che in conferenza stampa con i giornalisti prova a scuotere un ambiente che ha trovato i primi tre punti sul campo.

Il successo col Cesena.

La vittoria è arrivata davanti al proprio pubblico contro il Cesena, di misura, grazie ad una rete, risultata decisiva siglata da Angiulli dopo soli 7 minuti di gioco. Un buon viatico per intraprendere una stagione, si spera, da protagonisti e allora ecco le parole che non ti aspetti e che hanno fatto sorridere anche i presenti in sala stampa.

La frecciata a Ibrahimovic.

Noi a due tocchi, come il Barça.

"Anch'io avrei voluto sulla panchina della Ternana Mourinho, anch'io avrei voluto Zlatan Ibrahimovic in campo. Ma vi dico una cosa: Ibrahimovic oggi da noi farebbe fatica a trovare un posto da titolare. Noi giochiamo a due tocchi, facciamo giocare il gruppo. Già in un'altra squadra come il Barcellona Ibrahimovic ha fallito. Lui gioca per sè, lo metti lì davanti e fa tutto da solo, non gli interessa della squadra".