Il grande giorno è arrivato, niente più amichevoli, vernissage o tournée in giro per il mondo, il tempo delle gare ufficiali e delle sfide da non steccare è finalmente giunto. La Supercoppa Italiana fra Lazio e Juventus rappresenta, infatti, il primo impegno della nuova stagione, il preambolo di un’annata che si preannuncia davvero avvincente ed entusiasmante e che promette, al netto dei favori del pronostico spostati verso i bianconeri, spettacolo e scintille sul terreno di gioco dell’Olimpico.

Il primo trofeo dell’anno come ottimo viatico per iniziare al meglio il 2017/18 e, perché no, inseguire o magari eguagliare qualche record storico della manifestazione. Nel frattempo, dal club con più successi alle gare svoltesi più di frequente per il titolo, analizziamo alcuni dei primati raggiungibili o ancora distanti da Juventus e Lazio della rassegna calcistica nazionale.

Le squadre che ne hanno vinte di più, Juve e Milan al top.

Una finale dal sapore d’estate, di anno nuovo (e di vita, calcistica, nuova), ma anche di storia con questa kermesse che, dal 1989 in poi, è entrata appieno nella memoria collettiva degli appassionati con sfide epiche e successi propedeutici al titolo nazionale dell’anno successivo. E così, nell’albo d’oro della manifestazione, seguendo il solco dei numeri e della grandezza della Serie A, in testa, con 7 affermazioni, in compagnia però del Milan, troviamo la Juventus. “Vecchia Signora” che però, a questo primato aggiunge quello di finalista con maggiori sconfitte (5) datate 1990, 1998, 2005, 2014, 2016 e di frequenza con ben 12 apparizioni sulle 30 totali.

A seguire poi, a distanza di sicurezza, nel numero di affermazioni, troviamo l’Inter con 5 vittorie e 4 finalissime perse, la Lazio con 3 coppe alzate al cielo su 6 tentativi ed il Napoli a quota 2 prima di Sampdoria, Fiorentina e Parma ferme ad 1 successo ciascuno. Ancora, fra i record della Supercoppa ne troviamo alcuni molto curiosi e particolari: l’Inter è il club con maggiori finali consecutive con, dal 2005 al 2011, 7 partite agostane. La Juventus, invece, detiene il primato di "globetrotter" della competizione con 4 successi in quattro continenti diversi (Africa, Asia, Europa e America) ed il Milan che, col successo dello scorso anno, è diventata la prima formazione vincitrice pur non avendo alzato nella stagione precedente né lo scudetto né la Coppa Italia.

Le finali più frequenti della storia, la “classica” Juventus-Lazio agguanta Inter-Roma.

Fra i tanti temi tecnico-strategici che la sfida fra Juventus e Lazio cova sotto la cenere della pre-tattica troviamo anche qualche spunto, per così dire, storiografico. Questa ennesima finale, infatti, porta le due compagini al record, non solitario, di sfida più frequente per il titolo con ben 4 incontri totali datati 1998 (con vittoria della Lazio), 2013, 2015 (con successi bianconeri) e, appunto, nella cornice dell’Olimpico in questo 2017. Al primo posto, come detto ex aequo con Juventus-Lazio, troviamo anche Inter e Roma che, in 5 anni, hanno disputato 4 finalissime con 3 successi meneghini ed 1 trionfo giallorosso.

Sempre seguendo il solco delle “classiche” dell’appuntamento pre-stagionale, c’è anche Juventus-Napoli a quota 3 incontri con un 2-1 a favore degli azzurri. A seguire poi, Inter-Lazio, Juventus-Milan, Juventus-Parma, Milan-Parma e Milan-Sampdoria che si sono scontrate per 2 volte e,a chiudere, Inter-Juventus, Inter-Milan, Inter-Sampdoria, Juventus-Vicenza, Milan-Lazio, Milan-Torino, Milan-Fiorentina, Roma-Fiorentina e Sampdoria-Roma ferme a 1 “scontro frontale”. Infine, fra le finalissime consecutive ricordiamo tre Inter-Roma fra il 2006 ed il 2008.

I calciatori che ne hanno vinte di più, Buffon per la gloria.

La finale di stasera sarà anche una ulteriore occasione per la leggenda Buffon di incrementare il suo già ricchissimo palmarès. Con un successo contro la Lazio, infatti, il numero #1 di Juventus e Nazionale potrebbe arrivare a quota 7 titoli di Supercoppa Italiana staccando definitivamente Stankovic (2 con la Lazio e 4 con l'Inter) a quota 6. A seguire, invece, nell'orbita dei più vincenti della competizione a 5 trionfi ciascuno troviamo Costacurta, Crespo, Ferrara, Maldini, Orlandoni e Walter Samuel. A chiudere, sull'ideale podio dei calciatori con più trofei in bacheca, a 4 titoli, Baresi, Van Basten, Cambiasso, Conte, Cordoba, Cruz, Del Piero, Donadoni, Galli, Julio Cesar, Nesta, Pessotto, Tacchinardi, Toldo e Javier Zanetti.

Stakanovisti della manifestazione, Buffon agguanta Stankovic.

Far parte di una classifica di grande importanza come quella dei calciatori più presenti in questa competizione non è cosa da poco, specie per una manifestazione che ha nella sola finalissima il proprio unico momento di gloria. Anche qui, specie con la titolarità nella sfida odierna, Buffon riuscirà a strappare l’ennesimo traguardo con 9 presenze generali e 6 successi fra Parma e Juventus. In testa con lui, fra i prospetti con maggiori gettoni di presenze, Dejan Stankovic (2 con la Lazio e 7 con l’Inter) con, sul secondo gradino del podio, Zanetti a quota 7 finali e, a chiudere, con 6 presenze Costacurta, Del Piero, Lichtsteiner e Cambiasso.

Bomber della rassegna: Eto’o, Del Piero, Tevez e Shevchenko al top.

Infine, in questa ampia carrellata di primati troviamo quelli che poi le gare, alla fine, la decidono per davvero: i bomber. E qui, in questa hall of fame della Supercoppa, troviamo nomi altisonanti che hanno nobilitato il nostro calcio con, al vertice dei goleador, Eto’o dell’Inter, Del Piero, Tevez e Shevchenko (unico nella storia ad aver realizzato una tripletta in una finalissima) con, al secondo posto, Batistuta, Vieira, Chiellini, Inzaghi, Pandev, Claudio Lopez, Van Basten, Careca, Higuain, Silenzi, Crespo, Aquilani, De Rossi, Vucinic, Mihajlovic e Vialli. Per quanto riguarda le nazionalità, invece, i calciatori italiani andati in gol nella competizione sono 23 con 7 argentini, 5 francesi, 4 brasiliani ed altrettanti olandesi mentre la Juventus è stato il club che ha mandato più suoi calciatori in rete con 15 interpreti in bianconero.