"Siamo d'accordo con Spalletti di sederci a un tavolo a fine campionato e definire i progetti futuro. Se lui resta con noi, come ci auguriamo, benissimo. Se sceglierà altre strade, avremo le soluzioni pronte. Stiamo già pensando a possibili soluzioni. Non siamo abituati a farci trovare impreparati". Nell'intervista a ‘Radio anch'io sport' l'ad della Roma, Umberto Gandini, traccia un solco, un limite oltre il quale la Roma non andrà nell'attesa che il tecnico sciolga i suoi dubbi sul futuro. Spalletti è cercato dall'Inter, laddove Sabatini è un suo grande estimatore, ma – pressione mediatica a parte per il caso Totti – è combattuto ancora dall'ipotesi di restare al timone di una squadra competitiva e protagonista sul palcoscenico della Champions.

Due settimane. Chievo e poi Genoa, sono gli ultimi avversari in calendario. Il tecnico ha rimandato ogni discorso a dopo questi due incontri ma in casa giallorossa non attenderanno così tanto tempo per gare chiarezza sulle scelte da fare, in particolare se nei prossimi novanta minuti arriverà anche la certezza matematica di aver conquistato il secondo posto che vale l'accesso diretto alla Coppa.

Quali sono le alternative per la panchina?

Emery, il preferito da Monchi.

Il nome caldeggiato da tempo è Emery, allenatore che il neo direttore sportivo Monchi conosce bene dai tempi dell'esperienza di Siviglia. Insieme sono giunti sul tetto d'Europa League con gli andalusi alimentando il filotto di vittorie ed entusiasmo all'ombra delle big di Spagna. La disponibilità da parte del tecnico non manca di certo ma molto è legato anche alla volontà del Paris Saint Germain, con il quale c'è un contratto che scade il 30 giugno 2018.

Contatto con Di Francesco del Sassuolo.

C'è, però, un'altra pista e conduce all'ex calciatore della Roma, oggi allenatore del Sassuolo, Eusebio Di Francesco: per averlo nella Capitale il club dovrebbe pagare una clausola di 3 milioni per rescindere il contratto che attualmente vincola il tecnico agli emiliani. Con il suo arrivo, sussurra il chiacchiericcio di mercato, in giallorosso potrebbero arrivare due pedine già sul taccuino: si tratta di Pellegrini e Defrel che potrebbero essere prelevati per una cifra di 25 milioni di euro