Mai sconfitta fu più dolce per la Spal. La squadra di Semplici sconfitta in casa della Ternana, ha comunque conquistato la matematica promozione in Serie A, grazie alla vittoria del Benevento sul Frosinone. Un risultato eccezionale per la squadra estense che ha festeggiato con i suoi tifosi accorsi in massa allo Stadio Liberati per celebrare il ritorno nel calcio che conta dopo quasi 50 anni. Grande emozione per i protagonisti nell’immediato post partita, a partire da Pasquale Schiattarella.

Una dedica speciale quella del centrocampista della Spal che ai microfoni di Sky ha dedicato questo successo all’ex compagno ai tempi del Livorno Piermario Morosini, deceduto in campo nel 2012 e mai dimenticato: "Dedico questa promozione a Piermario Morosini, che sicuramente dal cielo sarà felice per noi".  Poche parole prima di scappare e nascondere le lacrime per il giocatore che si è poi scatenato nei festeggiamenti prima sul campo e poi negli spogliatoi, in attesa della celebrazione al ritorno in città.

Grande commozione anche per Leonardo Semplici, l’autore di questo super collettivo. Una dedica particolare anche per lui: "La dedica è per mio padre, sincera. Abbiamo fatto un’impresa straordinaria. Grazie alla società e al nostro pubblico. Abbiamo lavorato tutti all’unisono. Abbiamo creato i presupposti per far bene. Nessuno poteva pensare che saremmo arrivati qua, molti ci davano retrocessi, è una grande soddisfazione, anche a livello personale. Abbiamo fatto un percorso eccezionale, siamo stati veramente bravi, ho allenato prima degli uomini poi dei giocatori". Una battuta anche sul suo futuro alla Spal: “Lo ufficializzerà la società, ma penso ci siano tutti i presupposti per continuare insieme"