Nonostante sia all'inizio della fase discendente della sua carriera, Andrés Iniesta rimane uno di quei giocatori seguiti in tutto il mondo. Sotto contratto con il Barcellona fino all'estate prossima, e dunque in attesa di rinnovo, il 33enne di Fuentealbilla continua piace a molti top club europei: compresa la Juventus di Massimiliano Allegri. Il metronomo del centrocampo del Barça, però, non ne vuole sapere di lasciare la città catalana: "Il mio nuovo contratto? Non è qualcosa che al momento mi preoccupa – ha dichiarato Iniesta, a margine dell'inaugurazione di un centro sportivo ad Albacete – Ora sono solo concentrato a riposarmi e a ricaricare le pile per tornare e fare una grande stagione. Rispetto a qualche settimana fa, non c’è niente di nuovo. Al Barcellona sono felice ed è qui che voglio rimanere a lungo".

Le parole del presidente Bartomeu.

Atteso dal ritiro della formazione di Valverde, che inizialmente sarà alla "Ciutat Esportiva Joan Gamper", e dalla tournée negli Stati Uniti per l'International Champions Cup (dove sfiderà anche la Juventus), Andrés Iniesta ha recentemente ammesso che il suo rinnovo non sarà così immediato: "Non si tratta di una questione economica, ma testa e cuore mi dicono di fare delle valutazioni". Una dichiarazione parzialmente smentita dalle ultime parole del centrocampista blaugrana: "Un giorno mi piacerebbe giocare nell'Albacete (la sua prima squadra, ndr), ma ho sempre detto che il mio desiderio è quello di chiudere la carriera nel Barcellona, club nel quale gioco da quando avevo 12 anni".

La dirigenza del club catalano spera che "Don Andrés" continui a strappare applausi al "Camp Nou", anche se le parole del presidente Josep Maria Bartomeu, pronunciate pochi giorni fa, hanno lasciato aperta la porta a qualsiasi soluzione: "Iniesta è fondamentale e proveremo a convincerlo per il rinnovo, ma gli abbiamo detto che è assolutamente libero di decidere fino a quando restare".