Un anno fa, sempre in Ucraina. La doppietta di Milik piegò la Dinamo Kiev e regalò al Napoli i primi, pesantissimi punti in Champions. La gioia dell'attaccante polacco sarebbe durata poco: a distanza di un mese un brutto infortunio al ginocchio lo avrebbe costretto all'operazione e alla lunga riabilitazione, tenendolo di fatto ai margini della squadra. Esplose Mertens, provato nella veste del ‘falso nove' e poi rivelatosi bomber vero, e quella lacuna venne colmata. Oggi, con gli azzurri impegnati a Donetsk (a circa 800 chilometri dalla capitale), l'ex Ajax torna in auge e si riappropria (è il favorito rispetto al belga) della maglia da titolare nel tridente che si completerà con Insigne e Callejon.

Pronostici, le quote delle scommesse.

I favori del pronostico, almeno quanto emerge dalle quote proposte dalle agenzie di scommesse, vedono il Napoli di Sarri favorito: la vittoria degli azzurri era data fino a qualche giorno fa a 2,10, rispetto alla valutazione di 3,45 attribuita al successo dello Shakhtar Donetsk; il pareggio, invece, viene pagato a 3,50. Nell'immediata vigilia della sfida, invece, le quote hanno subito una leggera variazione toccando valori quasi simili: 3,75 è la valutazione della vittoria degli ucraini, 3,50 quella relativa al colpo dei partenopei in trasferta mentre viene considerata alta la possibilità di un esito di pareggio 1,95.

Risultato esatto, le quote per tentare l'azzardo col Napoli.

Gli scommettitori non credono possibile una vittoria netta e larga dello Shakhtar sul Napoli: il 3-0, infatti, è un risultato che viene pagato 67 volte la posta giocata, cifra che sale ancora nel caso di 4-0 (251 volte la posta). Più basse le quote relative al pareggio per 0-0 (8,75) e alla vittoria per 1-0 degli azzurri (8,50). Il 4-0 oppure il 3-2 in favore del Napoli fanno registrare valutazioni abbastanza alte: nel primo caso quote a 34, nel secondo a 21.

Il Napoli in diretta tv dopo Juventus e Roma.

Dopo la sconfitta della Juventus a Barcellona e il pareggio della Roma con l'Atletico Madrid il bilancio delle italiane è finora contrassegnato da più ombre che luci. Gli azzurri disputeranno questa sera alle ore 20.45 (diretta tv in esclusiva su Premium Sport HD e in streaming sul canale online di Mediaset per gli abbonati a Premium Play) la prima gara del gruppo F (il Manchester City è di scena in Olanda contro il Feyenoord). C'è un'alternativa: la gara sarà visibile in chiaro su RSI La2 , tv svizzera in lingua Italiana

Qui Donetsk, le scelte di Fonseca

Serhiy Kryvtsov e Maksym Malyshev sono infortunati e salteranno la sfida con i partenopei. In difesa Ordets sarà accanto a Rakitsky con il capitano Srna a destra e Ismaily a sinistra. A centrocampo Fred affiancherà Stepanenko mentre Marlos, Kovalenko e Bernard si sistemeranno alle spalle di Ferreyra.

Qui Napoli, le scelte di Sarri

Detto di Milik favorito su Mertens, qualche novità potrebbe esserci anche a centrocampo: certa la presenza di Hamsik che al suo fianco dovrebbe avere Diawara e Zielinski (oppure Allan). Nessuna novità in difesa: davanti a Reina tra i pali ci sarà Albiol – che torna al centro del pacchetto arretrato con Koulibaly – mentre Hysaj e Ghoulam agiranno sulle corsie esterne.

Le probabili formazioni.

  • Shakhtar Donetsk (4-2-3-1) Pyatov; Srna, Ordets, Rakitsky, Ismaily; Stepanenko, Fred; Marlos, Kovalenko, Bernard; Ferreyra. All.: Fonseca
  • Napoli (4-3-3) Reina; Hysaj, Koulibaly, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Zielinski (Allan), Diawara, Hamsik; Callejon, Milik, Insigne. All.: Sarri