Una sola giornata al termine del campionato cadetto di Serie B e già si comincia a delineare la griglia play off e le promosse nella massima serie. Oltre alla Spal, lo storico club di Ferrara che ha potuto festeggiare l’accesso in Serie A, si aspetta solo di vedere la promozione diretta del Verona di Pazzini.

Ma oltre a queste due squadre, sono tanti i club che hanno messo in mostra anche diversi profili di calciatori davvero molto interessanti e che già fanno gola a diverse squadre di Serie A. Scopriamo dunque l’11 dei calciatori di Serie B che potremmo magari vedere già dal prossimo anno nel massimo campionato italiano come nuovi acquisti.

Un ruolo pesante al pari di Donnarumma: ecco Meret.

In origine, le doti da portiere all’Udinese, erano sempre state offuscate dal talento di Simone Scuffet che da quest’anno, dopo tante panchine e la retrocessione dello scorso anno al Como, è ritornato a farsi notare dal pubblico fra i pali della squadra friulana in Serie A. Lui invece è Alex Meret, classe 1997, 20 anni, è uno dei profili che i top club italiani guardano con maggiore interesse in vista della prossima campagna acquisti. In prestito alla Spal, in questa stagione, sempre dall’Udinese dei Pozzo, è stato grande protagonista della cavalcata vincente del club emiliano.

In B ha totalizzato 29 presenze, subendo 25 reti e lasciando inviolata la propria porta per ben 11 volte. Su di lui, che ha al momento ha un valore di mercato pari a 1 milione di euro, c’è già un timido interessamento della Juventus che vorrebbe sostituire subito il partente Neto con un giovane da far crescere al fianco di Buffon, prima del ritiro del numero uno e capitano dei bianconeri e della nazionale italiana.

In foto: Alex Meret portiere della Spalin foto: In foto: Alex Meret portiere della Spal

Difesa a 3 che garantisce grande equilibrio.

In un ipotetico 3-4-1-2, abbiamo provato, fra i tanti calciatori che si sono messi maggiormente in luce in questa stagione in Serie B, a tirare fuori i 3 che hanno attirato le attenzioni dei club di A. Come centrale a destra, anche se è più un terzino, abbiamo immaginato Lorenzo Dickmann, di proprietà del Novara, classe 1996. Il calciatore ha attratto l'interesse di diversi club di Serie A come Bologna e Udinese. Cresciuto nelle giovanili del club piemontesi, in questa stagione ha giocato 33 partite. Altro protagonista della promozione della Spal, è stato invece Kevin Bonifazi. Difensore centrale, di proprietà del Torino, potrebbe fare rientro in Piemonte già dalla prossima stagione.

Classe 1996, è stato notato anche dalla Fiorentina, ma soprattutto vanta già una convocazione in Nazionale maggiore. Al suo fianco, a completare il reparto,  un 22enne che non ha alcuna voglia di smettere di sorprendere. Stiamo parlando di Alex Ferrari, 12 presenze in stagione al Verona, ma in prestito dal Bologna che, oltre ad avergli rinnovato il contratto fino al 2021 e dopo essere diventato anche punto fermo della Nazionale Under 21, vorrebbe tenerlo in vista della prossima stagione in Serie A.

In foto: Lorenzo Dickmann difensore del Novarain foto: In foto: Lorenzo Dickmann difensore del Novara

Centrocampo di corsa, tecnica e sostanza.

Una stagione perfetta per la Spal di Semplici che ha messo in evidenza calciatori davvero molto interessanti come Manuel Lazzari. Esterno di fascia destra, classe 1993, è finito, già dallo scorso mese di gennaio, nel mirino dell’Udinese dei Pozzo, ma soprattutto del Sassuolo, arrivato ad offrire quasi 5 milioni di euro per lui. Inevitabile, il prossimo anno, il salto di qualità nella massima serie. Esterno di fascia sinistra invece, nonostante sia un vero e proprio terzino, ecco Luca Germoni 19 anni. Di proprietà della Lazio, da quest’anno in prestito alla Ternana, nel corso della sua prima esperienza tra i "grandi" si è messo in mostra nonostante la situazione non facile vissuta dalla formazione umbra sotto il profilo tecnico. Non si esclude un suo possibile impiego, il prossimo anno, nella rosa della Prima Squadra dei biancocelesti con Inzaghi.

Il primo dei due centrali di centrocampo, è invece Dimitri Bisoli che al Brescia, da figlio d'arte, ha dimostrato che è tutt'altro che un raccomandato. Bravo negli inserimenti, senso della posizione ed una personalità fuori del comune, il giocatore sembra già pronto per il grande salto. Per il classe 1994 è forte l’interesse del Cagliari. Al suo fianco invece ecco un altro protagonista del campionato cadetto come Jacopo Dezi. Di proprietà del Napoli, 25 anni, da tempo su di lui è forte il pressing di Genoa ed Empoli che proveranno a darsi battagli per il forte centrocampista del Perugia che quest’anno con il grifone, ha collezionato 35 presenze, 7 gol e 1 assist in B.

In foto: Dimitri Bisoli centrocampista del Bresciain foto: In foto: Dimitri Bisoli centrocampista del Brescia

Tridente di fuoco e desideroso di mostrarsi in A.

Un trequartista dietro i due attaccanti, per esaltare le proprie doti tecniche. Uno di questi, è sicuramente Cesar Falletti. Mezza Serie A sul fantasista 24enne della Ternana che quest’anno ha realizzato 6 gol e 9 assist in 39 gare giocate. Ma oltre a Cagliari, Empoli e Chievo Verona, l’Atalanta sembra essere la favorita per accaparrarsi il talento uruguaiano. Un contratto in scadenza il prossimo 30 giugno 2017 e la voglia di esaltarsi sul grande palcoscenico del calcio italiano. Sicuri ormai del passaggio di Kevin Lasagna del Carpi all’Udinese il prossimo anno, il primo attaccante desiderato dalla Serie A e immaginato davanti a Falletti è Felipe Avenatti, bomber uruguaiano che è in scadenza di contratto il prossimo giugno.

Sulla punta ex River Plate de Montevideo è forte l'interesse del Cagliari che vorrebbe puntare sul classe '93 autore di 11 gol nelle 39 partite disputate finora. Seconda punta invece, ecco Amato Ciciretti del Benevento. Convocato anche per uno stage della Nazionale maggiore di Ventura, su di lui c’è mezza Serie A. Oltre al Napoli, per il prossimo anno, stanno facendo pressing il Genoa e anche il Torino di Mihajlovic. A gennaio, i partenopei invece, offrirono 1,5 milioni, rifiutati dal club giallorosso che invece ne chiede 5.

In foto: Felipe Avenatti attaccante della Ternanain foto: In foto: Felipe Avenatti attaccante della Ternana