La pioggia ha condizionato e non poco la terza giornata di Serie A. A Marassi un ciclone ha stoppato al 28’ del primo tempo il match tra Genoa e Fiorentina. L’arbitro Banti dopo aver successivamente effettuato un sopralluogo ha deciso di rinviare il match a data da destinarsi. La sfida tra rossoblu e viola potrebbe recuperarsi addirittura tra due mesi. Una grandinata incessante ha tenuto negli spogliatoi per un’ottantina di minuti i calciatori della Roma e della Sampdoria. Prima dell’interruzione la Samp è in vantaggio, quando torna il sereno si ricomincia e i giallorossi pareggiano con Dzeko e vincono al 93’ con un rigore di Totti.

Roma-Sampdoria – La partita è a due facce. Nel primo tempo i giallorossi passano con Salah, ma poi vengono trafitti da Muriel e Quagliarella e Szczesny è provvidenziale in due occasioni L’incontro è sospeso a causa della pioggia per quasi un’ora e mezza. Quando si ricomincia la Roma è un’altra squadra. In campo ci sono Totti e Dzeko e la squadra di Spalletti, trascinata dal pubblico, è trasformata. I giallorossi giocano benissimo e corrono tanto. Viviano è un portento su Dzeko e Salah, ma nulla può quando il bosniaco dopo un’ora di gioco riceve un pallone fantastico da Totti e da buona posizione non sbaglia. Quando il pareggio sembra il risultato definitivo, al 93’ Totti segna su calcio di rigore. 249° gol in A per il Capitano e tre punti preziosissimi per Spalletti.

Perica castiga il Milan – Dopo aver segnato cinque gol e dopo averne subiti sei nelle prime due giornate il Milan ha cambiato completamente pelle, ma perde ancora. L’attacco all’improvviso è rimasto spuntato, forse a causa dell’assenza di Niang. La difesa ha retto fino all’88’ quando il centravanti rumeno Perica con un colpo di testa ha battuto Donnarumma e ha regalato una vittoria pesantissima a Iachini, che adesso è quarto in classifica. Montella si lecca le ferite. Il Milan ha solo tre punti e soprattutto sembra aver fatto un netto passo indietro rispetto alle prime uscite.

Kessie capocannoniere – In rimonta l’Atalanta batte il Torino. La squadra di Gasperini è stata molto brava a battere i granata di Mihajlovic, passati in vantaggio a inizio ripresa con una bella punizione di Iago Falque. I bergamaschi, battuti nelle prime due partite di campionato, hanno reagito subito e sfruttando un errore di Hart hanno pareggiato con Masiello. Poi il rigore di Kessie al 4° gol in campionato. L’ex Cesena è con Callejon e Belotti al comando della classifica cannonieri. Due difensori Gamberiniii e de Vrij hanno segnato in Chievo-Lazio 1-1.

Monday Night – Domani si sfidano le ultime due della classe. Nel Monday Night della 3a giornata infatti si affrontano l’Empoli di Martusciello e il Crotone di Nicola, entrambe fermi a zero punti. Sia l’Empoli sia il Crotone devono muovere la classifica e devono provare rapidamente a cambiare l’andazzo di quest’inizio di stagione.

Juve e Napoli forza 3 – I bianconeri trascinati da un grandissimo Higuain hanno spazzato via il Sassuolo (3-1) in meno di mezz’ora, a segno anche Pjanic. La Juventus resta a punteggio pieno, si gode i nuovi acquisti e guarda tutti dall’alto. Il Napoli ha sconfitto invece per 3-0 il Palermo. Gol numero 99 con la maglia partenopea di Hamsik e doppietta di Callejon.